Per passare un’ottima serata, da soli o con gli amici, perché non vedere un film con macchine da corsa o moto? Ce ne sono moltissimi, ecco i migliori.

Il mondo dei motori è stato immortalato su pellicola in una grande quantità di film, sia le storie dei personaggi che hanno fatto grande la Formula 1, per esempio Niki Lauda e James Hunt in Rush, sia le macchine utilizzate che hanno ottenuto lo status di cult proprio per via del loro uso in lungometraggi di grande successo. Esiste addirittura un genere di film di serie b tutto incentrato sulle auto e sul feticismo nei confronti di essere, la carsploitation, con centinaia di produzioni realizzate soprattutto negli anni ’70. Poi non ci dimentichiamo della saga di Fast & Furious, con le sue auto elaborate e potentissime, ma anche il cult movie con Nicolas Cage Fuori in 60 secondi!

Insomma, ci sono tantissimi film con “macchine” da corsa e non, ma anche con moto, che vale la pena vedere se si è appassionati. Ecco una lista dei migliori!

Film e auto: adrenalinici e di culto

Come il già citato Rush, diretto da Ron Howard con protagonisti Daniel Bruhl e Chris Hemsworth, che racconta della grande rivalità tra i compianti Niki Lauda e James Hunt negli anni ’70, i film sulla Formula 1 hanno una carica adrenalinica non indifferente. Il capostipite di questo sottogenere è sicuramente Grand Prix, del 1966, che racconta di un pilota che, passando in un’altra scuderia dopo essere stato licenziato da quella in cui era, riesce a sbalordire tutti e vincere il campionato. Vinse la bellezza di 3 premi Oscar!

Chris Hemsworth James Hunt
Fonte foto: https://www.facebook.com/rushilfilm/

Poi sono da ricordare altre pellicole, come: Driven (2001) con protagonista Sylvester Stallone, Adrenalina blu – La leggenda di Michel Valliant (2003), Giorni di tuono (1990) con Tom Cruise, Un attimo, una vita (1977) con Al Pacino, l’italiano Veloce come il vento (2016) con Stefano Accorsi e Matilda De Angelis, e poi ancora Senna (2010), la storia autobiografica del mitico pilota brasiliano Ayrton Senna, e Williams (2017), che racconta la storia della fondazione della omonima casa di Formula 1. Insomma, le gare automobilistiche sono un soggetto molto utilizzato dal cinema!

Non di Formula 1, ma sempre parlando di corse, il film Le Mans ’66 (2019) con Matt Damon e Christian Bale è un esempio di storia vera con auto sensazionali, come la Ford GT40 che riuscì a vincere la leggendaria 24 ore di Le Mans del 1966.

Corse auto: diventare dei cult è un attimo!

Che dire delle auto utilizzate nei film che sono diventate leggendarie, in particolare nei film con corse automobilistiche sfrenate! Questo è il caso della saga di Fast & Furious, composta da ben 8 film (il nono uscirà nel 2021), più anche lo spin-off del 2019 Hobbs & Shaw, le cui auto presenti, elaborate, velocissime e stupende, sono diventate ben presto iconiche come ce ne sono poche.

Altri film di questo tipo sono: Need for Speed (2014) con Aaron Paul, Autobahn – Fuori controllo (2016) e Overdrive (2017).

Se andiamo indietro nel tempo, invece, alcune pellicole degli anni ’60 e ’70 sono diventate subito dei cult proprio grazie alle mitiche automobili presenti. Parliamo di: Bullit (1968) con Steve McQueen e la Dodge Charger R/T e la Ford Mustang GT390 Fastback, queste ultime protagoniste di un inseguimento mozzafiato; poi anche del primo James Bond, Licenza di uccidere (1962), in cui fa il suo debutto la famosa Sunbeam Alpine (solo in seguito l’agente 007 guiderà l’Aston Martin DB5, precisamente in Goldfinger del 1964); e infine Punto zero (1971), film di culto in cui compare una Dodge Challenger bianca, ripresa poi in tutto il suo splendore da Quentin Tarantino in Grindhouse – A prova di morte (2008).

Proprio nel film di Tarantino ci sono molti rimandi a quel genere di secondo piano, di b movies insomma, dedicati al mondo delle quattro ruote: la carsploitation, infatti, nasce con sottogenere in voga in particolare nei drive-in e nelle sale di serie b negli anni ’70, in cui erano presenti gare di macchine, scontri e violenza gratuita. In questi film erano protagoniste, in particolare, la muscle car americane che hanno fatto la storia. Oltre a Grindhouse – A prova di morte, un altro film che fa dei tributi a questo sottogenere è Baby Driver – Il genio della truffa (2017) con Kevin Spacey, Jamie Foxx e Ansel Elgort. Invece, la Ford Gran Torino è un auto molto cinematografica, anche grazie a Starsky & Hutch e al cult di Clint Eastwood Gran Torino (2008).

Non bisogna dimenticare poi Drive (2011), il film cult di Nicholas Winding Refn con Ryan Gosling, in cui quest’ultimo guida una Ford Mustang del 2011 e anche una Thunderbird del 1955. E infine c’è anche Fuori in 60 secondi (2000) con Nicolas Cage e una quantità elevata di auto incredibili!

Auto elaborate all’inverosimile nei film

Parlando invece di modelli di auto create appositamente per un film, prima trilogia di Mad Max, e il seguente film Fury Road, sono un valido esempio. Con protagonista Mel Gibson, Interceptor (1979), Interceptor – Il guerriero della strada (1981) e Mad Max – Oltre la sfera del tuono (1985) sono dei film cult ambientati in un futuro post apocalittico. L’auto che Max Rockatansky, il protagonista, guida è un modello unico creato proprio per queste produzioni, la V8 Interceptor, basato sulla Ford Falcon XB Gt Coupé del 1973.

Nel 2015, poi, è stato realizzato un altro film per questa saga, Mad Max: Fury Road, in cui il protagonista Max è interpretato da Tom Hardy. Anche in questo caso, il modello della V8 Interceptor rimane e compaiono della custom car veramente incredibili ed eccezionali, create da un team di esperti in maniera sensazionale.

Film di moto: i migliori da vedere

Invece parlando di film con le moto, la lista si assottiglia molto, ma ci sono lo stesso molte pellicole da non perdere. Eccone un elenco:

Easy Rider (1969), il mitico cult movie con protagonisti Dennis Hopper, Peter Fonda e Jack Nicholson e i loro chopper;

Biker Boyz (2003), in cui è protagonista un ragazzo che vuole a tutti i costi mettere su una banda di motociclisti;

Torque – Circuiti di fuoco (2004), un film ambientato nel mondo del motociclismo di strada;

Motorrad (2017), un film di culto, sulla scia dei film di serie b, con le moto da cross;

Ghost Rider (2007), in cui compare l’anti eroe Marvel con la sua motocicletta che arriva direttamente dall’inferno;

TT3D: Closer to the Edge (2011), un documentario che narra della gara motociclistica più famosa e pericolosa al mondo, la Tourist Trophy.

Fonte foto in copertina: https://www.facebook.com/rushilfilm/

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
approfondimento film

ultimo aggiornamento: 20-03-2020


Formula 1, cancellato il GP di Monaco per l’emergenza coronavirus

Coronavirus e assicurazione auto: cosa cambia con il Cura Italia