Fisher-Price richiama la culla Rock'n Play: decine di neonati morti soffocati

Tragedia Fisher-Price, decine di bambini morti in culla: richiamati milioni di pezzi

Usa, decine di bambini morti nelle culle Rock’n Play della Fisher-Price. Richiamati dal mercato oltre quattro milioni e mezzo di prodotti.

Fisher-Price corre ai ripari e richiama milioni di culle dopo la morte di decine di bambini. L’allarme è scattato negli Stati Uniti dopo che decine di neonati sono rimasti vittime di incidenti con la culla Rock’n Play Sleepers.

Fisher-Price, la culla Rock’n Play richiamata dal mercato: oltre trenta neonati sono morti soffocati

Stando a quanto riferito dalla Commissione che si occupa del sicurezza dei prodotti per la tutela dei consumatori (Cpsc), sarebbero almeno trentadue i neonati morti nelle culle in questione. La dinamica degli incidenti sarebbe la medesima: i bambini sono rotolati e poi sono rimasti soffocati. In alcuni casi i genitori sono riusciti a intervenire tempestivamente evitando il peggio, in oltre trenta casi i bambini sono morti nella culla incriminata.

I trentadue decessi sono avvenuti in un arco di tempo che va dal 2009, quindi comprende gli ultimi otto anni e tre mesi in cui la culla è stata in commercio, facendo registrare anche un buon numero di vendite.

Fisher-Price
Fonte foto: https://www.facebook.com/FisherPriceItalia

La nota dell’azienda: Abbiamo deciso che questo richiamo volontario è la migliore linea d’azione

Fisher-Price ha inevitabilmente optato per il ritiro di quasi cinque milioni di pezzi. “Continuiamo a stare al passo con la sicurezza di tutti i nostri prodotti, ma dati gli incidenti segnalati in cui il prodotto è stato utilizzato in contrasto con le avvertenze e le istruzioni di sicurezza, abbiamo deciso che questo richiamo volontario è la migliore linea d’azione“, hanno fatto sapere dall’azienda.

ultimo aggiornamento: 13-04-2019

X