Fondi aumentati per il bonus bici ma il portale per le domande non è ancora in funzione.

ROMA – Fondi aumentati per il bonus bici ma le domande ancora non si possono fare. Il nuovo paradosso italiano riguarda uno dei benefici che il Governo ha deciso di inserire per aiutare gli italiani.

La maggioranza ha trovato i soldi per aumentare il denaro riservato alla misura ma i cittadini non ne possono usufruire visto che il portale destinato alle richieste non è ancora attivato. Nei prossimi giorni il ministero dell’Ambiente dovrebbe dare il via alle domande anche se le critiche per questi ritardi non mancano.

Ancma: “Non sappiamo quante sono le richieste”

Il Governo ha deciso di aumentare i fondi anche se non si conoscono i numeri reali delle domande: “Non essendo entrato in funzione il sito – ha detto il presidente di Confindustria Ancma, Paolo Negrelli – non sappiamo quante sono le richieste di incentivo e quanto di questo fondo è stato speso e impegnato. I cittadini sono andati in negozio o alla grande distribuzione ed hanno acquistato una bicicletta richiedendo la fattura. Pronti ad utilizzarla il giorno in cui il portale del ministero dell’Ambiente entrerà in funzione“.

Coronavirus Milano
Coronavirus Milano

La corsa al bonus bici

Nel mese di maggio c’è stato una vera e propria corsa al bonus bici con il boom che non si è verificato solo nei comuni diritti al bonus ma generalizzato in tutta Italia.

Un mese fuori dall’ordinario – ha ammesso il presidente Negrelli citato dall’Ansastraordinario. I negozi ci parlano di tantissime biciclette vendute indipendentemente dagli incentivi, quasi il 70% di vendite in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno“. Una richiesta destinata ad aumentare nelle prossime settimane con i 170 milioni di euro stabiliti dal ministro dell’Ambiente che potrebbero non bastare.

Scarica QUI il testo del Decreto Cura Italia per conoscere le norme a sostegno delle famiglie e delle imprese.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
bonus bici economia ministero ambiente motori

ultimo aggiornamento: 06-06-2020


Conte e Sanchez scrivono a von der Leyen: “Riaprire le frontiere Ue”

Dl Rilancio, ecobonus prorogato al 2022 ed esteso alle seconde case