Fondi della Lega, nel mirino degli inquirenti ci sarebbe un nuovo trasferimento di denaro. Riflettori accesi sui depositi del Carroccio.

Non c’è pace per Matteo Salvini in questo periodo. Gli ultimi mesi del vicepremier sono stati all’insegna di magistrati e richieste processuali, un iter iniziato dalla sentenza sui fondi della Lega e terminato con il caso Siri, passando ovviamente per la questione migranti.

Fondi della Lega, le indagini degli inquirenti. Ci sarebbe un altro trasferimento di denaro sospetto

Ora a far discutere sono nuovamente i fondi della Lega. Stando a quanto emerso nelle ultime ore, le autorità, oltre ai quarantanove milioni che il partito deve rendere allo Stato, ci sarebbe un altro trasferimento degno di essere attenzionato. Si tratta di un movimento da dieci milioni di euro emesso dalla Cassa di risparmio di Bolzano che, dopo essere passato per un intermediario svizzero, sarebbe arrivato in Lussemburgo.

Nonostante le condanne emesse, sia ai responsabili della fu Lega Nord che alla nuova Lega di Salvini, condannata comunque a restituire i fondi sottratti, le indagini sulla questione non si fermano, anzi.

Guardia di Finanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/Guardia-di-Finanza

Le ipotesi investigative

Come riferito da il Secolo XIX, questa operazione da dieci milioni non sarebbe la sola finita nel mirino degli investigatori, Stando a quanto riferito dal quotidiano ci sarebbe almeno un’altra operazione da dieci milioni con percorso bancario identico a quello raccontato.

In quel caso pare dei dieci milioni sarebbe rientrata in Italia nel mese di febbraio del 2018, pochi dopo il sequestro parziale sui depositi del partito dopo la condanna a risarcire lo stato per la truffa sui finanziamenti.

Oltre alle continue analisi sui movimenti bancari potenzialmente riconducibili al partito, gli investigatori stanno proseguendo negli interrogatori delle persone direttamente o indirettamente coinvolte o potenzialmente informate dei fatti.


Alta tensione al governo, ora c’è anche il caso Trenta. E Di Maio parla di ‘vendetta-Siri’

Sparatoria a Napoli, Fico bacchetta Salvini: Bisogna agire