Confermati i test in Bahrain di Formula 1 dal 12 al 14 marzo. Due settimane dopo il via alla stagione.

ROMA – Confermati i test in Bahrain di Formula 1 dal 12 al 14 marzo. Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, la Liberty Media e la Fia hanno ufficializzato le date per il ritorno in pista dei piloti in questa stagione.

La giornata dei test era in programma a Montmelò a inizio marzo, ma il rinvio del Gran Premio d’Australia a novembre ha portato la Fia a rivedere il programma. Il ritorno in pista, quindi, è previsto in Bahrain (12-14 marzo), pista che vedrà l’esordio della Formula 1 2021.

La Formula 1 pronta a ripartire

La Formula 1 prepara la ripartenza. Dopo un stagione difficile caratterizzato dalla pandemia, il circus anche in questo 2021 è stato costretto a rivedere il calendario.

Nelle prossime settimane ci potrebbero essere ulteriori cambiamenti, ma Monte Carlo ha rassicurato sulla conferma nel calendario. Un sospiro di sollievo per Liberty Media e Fia che continuano nel lavoro di programmare un Mondiale con 23 gare. Le intenzioni ci sono, molto dipenderà dall’emergenza coronavirus e da come si svilupperanno i contagi nelle prossime settimane. Sul pubblico nessuna decisione. Molto probabilmente gli organizzatori lasceranno fare ai singoli Paesi. Non arriverà nessuna indicazione precisa.

Logo Formula 1 2020
fonte foto https://twitter.com/F1Media

Il via della stagione in Bahrain

Il via della stagione è in programma in Bahrain. Il Mondiale, come succede ogni anno, doveva partire dall’Australia, ma la pandemia ha portato Melbourne a chiedere il rinvio a novembre.

Per questo si è deciso di variare il programma e dare il via libera da Sakhir. Un inizio che potrebbe essere favorevole alla Ferrari, ma non si escludono dei cambiamenti visto che la pandemia continua a condizionare il futuro del 2021. La Mercedes è pronta ad iniziare con i favori del pronostico, ma la stagione rischia di essere influenzata dall’emergenza coronavirus e non si escludono sorprese.

fonte foto copertina https://twitter.com/F1Media


Incidente Zanardi, i periti del pm: “Il Tir non ha invaso la corsia opposta”

Ferrari 312, la rossa più famosa di sempre della Formula 1