Formula 1, confermato il GP di Miami nel 2022. Garfinkel: “Sarà collocato nel secondo quarto del calendario”.

ROMA – Formula 1, confermato il GP di Miami nel 2022. Nell’anno zero del Motorsport a quattro ruote la città americana farà il suo esordio. Si tratta di una gara molto particolare, visto che si svolgerà nei pressi dell’Hard Rock Stadium.

Grande curiosità da parte dei piloti per conoscere la pista. Ci attendiamo un weekend sicuramente ricco di novità e di sorprese. La prima gara su una pista è sempre ricca di incognite, ma non si esclude la possibilità di far girare le vetture durante i test invernali negli Usa. Decisione difficile, ma sono in corso tutti i ragionamenti del caso.

Domenicali: “Secondo GP negli Usa”

L’accordo è stato confermato da Stefano Domenicali. Il numero uno della Formula 1 ha precisato che si tratta di “una gara sperata da Austin, quindi un secondo GP in Usa dal 2022. Gli Stati Uniti per il nostro settore sono un mondo molto ampio e da sviluppare in modo approfondito […]“.

E sulla celta di questa pista ha detto: “Non c’è stato nessun compromesso. Semplicemente abbiamo valutato diverse zone per allestire un circuito e alla fine abbiamo concordato per la zona attorno all’Hard Rock, dove ci sono già delle strutture sportive“.

Formula 1
Formula 1

Garfinkel: “Gara nella seconda parte dell’anno”

Il Gran Premio a Miami è stato fortemente voluto da Tom Garfinkel, proprietario dei Miami Dolphins. “La gara – ha precisato, riportato da La Gazzetta dello Sportsarà collocata nel secondo quarto del calendario […]. In questo momento è presto per parlare di altre gare negli Stati Uniti“.

Possiamo dire – ha aggiunto – che si tratta di una grande opportunità per la gente del posto. La popolazione a Miami è molto variegata e socialmente dinamica. C’è gente da tutto il mondo e, soprattutto, appassionata del mondo dei motori“. Un appuntamento che si preannuncia molto interessante.


Formula 1, Verstappen vince a Imola. Hamilton secondo. Quarto Leclerc. Brutto incidente tra Russell e Bottas

MotoGP, bis di Quartararo, Bagnaia in ripresa. Rossi e Vinales in difficoltà