MotoGP, il Gran Premio del Portogallo ha confermato una Yamaha in grande forma. Ducati in chiaroscuro, buon rientro di Marquez.

PORTIMAO (PORTOGALLO) – Il Gran Premio del Portogallo ha confermato quanto fatto vedere nelle prime due gare di questa stagione. La Yamaha si è confermata la più forte (almeno in gara) e Fabio Quartararo si candida a tutti gli effetti come il favorito numero uno per la vittoria del Mondiale. La seconda vittoria consecutiva ha consentito al transalpino di balzare al comando della generale ed ora in Spagna fra due settimane andrà a caccia di una conferma che potrebbe indirizzare parte di questo campionato.

Yamaha a due facce: bene Quartararo, in difficoltà Morbidelli

Nonostante la vittoria di Quartararo, la Yamaha si è dimostrata discontinuità. Il team ufficiale dovrà in questi giorni valutare le difficoltà avute da Maverick Vinales in questo weekend. L’undicesimo posto nel Gran Premio non è stato un buon risultato e serve un cambio di passo in futuro per ritornare a competere per il Mondiale.

In casa Petronas, invece, il quarto posto in rimonta di Morbidelli è sicuramente un buon segnale, ma le difficoltà di Rossi sono evidenti. Il pilota di Tavullia in gara sembrava aver trovato il giusto feeling, ma una caduta non ha consentito di conquistare punti.

Rossi Valentino
Rossi Valentino

Bene Bastianini e Bagnaia, rammarico Zarco

In casa Ducati bisogna segnalare l’ottima rimonta di Pecco Bagnaia con un secondo posto che potrebbe rilanciare il torinese nel Mondiale. Bene anche Enea Bastianini (nono) e Luca Marini (dodicesimo), mentre Johann Zarco ha gettato al via una buona occasione di mantenersi in scia a Quartararo. Una caduta per il francese sicuramente evitabile.

Lo stesso discorso in Suzuki per Rins, mentre Mir ha dimostrato di essere in grande forma. Lo spagnolo, però, deve cambiare passo in qualifica per poter ambire alla vittoria. Da segnalare, inoltre, l’ottimo settimo posto di Marc Marquez, al rientro dopo il lungo stop.


Formula 1 a Miami nel 2022, Domenicali: “Sarà una gara separata da Austin”

Formula 1, Norris la sorpresa di Imola. Hamilton-Verstappen: saranno i dettagli a decidere il Mondiale