Formula E, Jake Dennis ha vinto la Gara-2 dell’e-Prix di Valencia. Sul podio Lotterer e Lynn.

VALENCIA (SPAGNA) – Sorpresa nella Gara-2 dell’e-Prix di Valencia. La vittoria è andata al britannico Jake Dennis. Il portacolori della Andretti nel finale è riuscito a resistere al rientro del tedesco André Lotterer ed è andato a conquistare la prima vittoria di questa stagione.

Sul podio con loro è salito il britannico Alex Lynn. Per quest’ultimo il duello per il podio è stato con il connazionale Oliver Rowland, che ha chiuso a soli quattro decimi dal podio. In difficoltà, invece, i protagonisti di Gara-1. Nick de Vries, vincitore e leader della classifica prima di questa gara, ha chiuso in sedicesima posizione a quasi 18 secondi dal vincitore. Niente da fare, invece, per Stoffel Vandoorne, l’unico ritirato di questa gara.

Le classifiche

Una gara che non ha cambiato la classifica generale. Nonostante i zero punti, Nyck de Vries è riuscito a difendere la prima posizione con i suoi 57 punti. Alle spalle il compagno di squadra Stoffel Vandoorne (48) e Sam Bird (43). Il britannico ha gli stessi punti di Robin Frijns, ma i risultati ottenuti in questa prima parte di stagione hanno permesso all’inglese di essere sul terzino gradino del podio (almeno per il momento).

Anche nel Mondiale Costruttori non cambia molto. La Mercedes (105) resta davanti a tutti con Jaguar (82) e Virgin (58) subito dietro.

GP Formula 1
GP Formula 1

Prossimo appuntamento a Montecrlo

Dopo i primi tre appuntamenti della stagione con una doppia gara, la Formula E si prepara ad una piccola pausa con il weekend di Monaco che ha una sola gara in programma. L’unico fine settimana di questa stagione con un solo appuntamento.

Infatti, il campionato proseguirà con Messico, Stati Uniti e Inghilterra e Germania che hanno due gare a testa in programma. Al momento, la conclusione della stagione è fissata a Berlino il 15 agosto, ma non si esclude l’ingresso di


Formula E, riscatto de Vries: l’olandese vince Gara-1 a Valencia

Vietare la vendita di auto benzina e diesel entro il 2035: 27 aziende scrivono all’Ue