Gazzetta, la parola a Pirlo: “Gattuso mi ha stupito come tecnico”

L’ex metronomo di Milan, Juve e Nazionale ha concesso una lunga intervista alla Gazzetta, in cui non ha mancato di elogiare Rino Gattuso

Le opinioni del Maestro sono sempre da tenere in grande considerazione. Andrea Pirlo, campione del Mondo con l’Italia nel 2006, è uno di quei giocatori che con la maglia del Milan ha contribuito a scrivere capitoli di storia incancellabili. Il suo passaggio alla Juve ha fatto storcere il naso a molti: le sue magie in maglia rossonera, però, rimarranno indelebili. Intervistato dalla Rosea, Pirlo ha detto la sua sull’attuale organizzazione tattica della squadra rossonera, lodando il lavoro svolto dal suo ex compagno Rino Gattuso.

Pirlo sul Milan: “Rino oltre l’etichetta che aveva da calciatore”

Mi aspettavo l’organizzazione difensiva e il saper essere ferocemente concentrata della sua squadra. Non mi aspettavo questa voglia di voler costruire il gioco e di essere belli da vedere. Rino ha studiato ed è andato oltre l’etichetta che aveva da calciatore. Non sempre gli allenatori sono come quando giocavano“.

In merito al match contro l’Inter. “Nel derby l’eccezione è stata prendere gol dopo appena 3 minuti e a dover fare un tipo di partita che non era abituata a fare. Si riprenderà: la compattezza di prima non era un caso. Modulo che preferisco per loro? 4-3-3“. Parlando di Piatek, poi, Pirlo fa un paragone importante. “E’ giovane e fa quasi sempre gol. Mi piace la cattiveria con cui cerca sempre la porta, quasi da assatanato. Mi ricorda Inzaghi, sembra saper sempre dove andrà il pallone“.

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo con la maglia del Milan (fonte foto https://www.facebook.com/andrea.femia.31)

Pirlo e la Nazionale: “Mi avevano detto non ci fossero problemi, ma…”

Ho studiato e studierò ancora per fare il master a settembre. Poi vedremo, ho tempo per pensarci. Vice di Mancini? Mi avevano detto che non ci sarebbero stati problemi con il mio ruolo a Sky, invece…

Due parole anche su Zaniolo: “E’ l’uomo del momento e ha tutto. Personalità, forza fisica straripante ma anche leggerezza nelle giocate. Per me è e resta una mezzala: in quel ruolo rende di più

ultimo aggiornamento: 25-03-2019

X