Gentiloni: “Fa paura sentire Salvini chiedere le dimissioni di Boeri”

L’ex premier Gentiloni offre un suo commento sulla polemica tra Matteo Salvini e Tito Boeri.

Paolo Gentiloni difende il presidente dell’Inps, Tito Boeri, al centro di polemiche infuocate in questi giorni. Ad attaccare la figura di Boeri sono stati i vice premier Di Maio e, soprattutto, Matteo Salvini.

Proprio del ministro dell’Interno ha parlato l’ex premier ha margine della presentazione di un libro al Maxxi di Roma. Queste le sue dichiarazioni, riportate dall’Agi: “Quando sento un importante ministro della Repubblica dire che il presidente dell’Inps dovrebbe candidarsi e fare politica, se dà dati con i quali lui non è d’accordo… Io ho paura“.

Gentiloni su Salvini: “Fa paura…

L’ex presidente del Consiglio ha quindi aggiunto: “Anche durante il nostro esecutivo spesso i dati dell’Inps, o dell’Istat, non facevano il gioco del governo. Ma fa parte del funzionamento del sistema. Ed è una pia illusione pensare che cambiare questo o quello possa aiutare l’azione del governo, perché non è il governo che poi nomina il presidente di Eurostat. Forse anche queste polemiche sarebbe meglio risparmiarcele“.

Una difesa importante per Boeri, che quest’oggi ha avuto modo di rispondere alle accuse di Di Maio e Salvini anche nell’audizione davanti alle commissioni di Finanze e Lavoro della Camera. I suoi strali sono stati lanciati soprattutto sul ministro del Lavoro, accusato di aver perso il contatto con la realtà e con la crosta terrestre, dal momento che afferma che le relazioni tecniche possano avere un contenuto politico. Accusa, per Boeri, del tutto infondata e fuori dal mondo.

Tito Boeri
fonte foto https://www.facebook.com/business.ita/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 19-07-2018

Mauro Abbate

X