Germania, italiani senza lavoro a rischio espulsione

Germania, italiani senza lavoro a rischio espulsione. Riccardo Merlo: “Sarebbe molto grave e colpirebbe l’essenza stessa dell’Ue”

Gli italiani (e tutti gli europei non tedeschi) rimasti senza lavoro rischiano di essere espulsi dalla Germania nel caso in cui non riescano a trovare una nuova occupazione nei prossimi sei mesi. È questa la notizia che arriva dalla Germania creando non poso clamore tra gli stati dellUnione europea che chiedono spiegazioni ai partner tedeschi.

Una donna italiana a Radio Colonia: “Avevo quindici giorni di tempo per trovare lavoro altrimenti mi avrebbero rimpatriata”

Il caso è scoppiato dopo un servizio mandato in onda da Radio Colonia che ha diffuso la testimonianza di una lavoratrice italiana che sarebbe stata contattata dall’ufficio per gli immigrati che le avrebbe comunicato l’ultimatum. Dopo il servizio radiofonico, decine di lavoratori hanno deciso di mandare la propria testimonianza portando alla luce la decisione del governo tedesco. Tra le persone a rischio espulsione ci sarebbero anche donne in stato di gravidanza.

Mi hanno comunicato che avevo quindici giorni di tempo, visto che non potevo provvedere a me stessa, per trovare un lavoro: altrimenti mi avrebbero rimpatriato e avrebbero pure pagato il viaggio a me e alle bambine, se non fossi stata in grado di poterlo pagare io“, ha raccontato la lavoratrice italiana ai microfoni di una trasmissione italiana in onda su Radio Colonia.

Conte e Merkel
La stretta di mano tra il premier Conte e la cancelliera Merkel (fonte foto https://twitter.com/RaiNews)

Germania: europei senza un lavoro a rischio espulsione

La mossa del governo tedesco risponderebbe a una legge approvata due anni fa secondo cui chi si trasferisce in Germania alla ricerca di un lavoro ha sei mesi di tempo per trovare una sistemazione. Qualora non dovesse riuscirci entro i termini stabiliti verrebbe privato della libertà di circolazione e sarebbe costretto a lasciare il paese a meno che non riesca a dimostrare che sia ancora attivamente alla ricerca di un lavoro.

Riccardo Merlo: “La Merkel colpisce un diritto fondamentale dei cittadini Ue”

Se fosse vero, l’atteggiamento della Germania sarebbe molto grave e andrebbe a colpire l’essenza stessa della Ue – ha dichiarato ai microfoni dell’ANSA il sottosegretario agli Esteri, Ricardo Merlo. Sarebbe un paradosso: l’Italia sotto accusa perché cerca di difendere l’Europa dall’immigrazione illegale e la Merkel che starebbe colpendo un diritto fondamentale dei cittadini Ue. Chi è che difende davvero l’Unione Europea? Chi lavora per proteggerne i confini o chi starebbe preparandosi a cacciare dal proprio Paese cittadini europei?“.

Fonte foto copertina: https://twitter.com/LaStampa

ultimo aggiornamento: 23-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X