La Scala: “Milan, sensazioni positive. E sul nuovo allenatore…”

Il presidente dei piccoli azionisti del Milan ha parlato del futuro club rossonero, esternando tutto il suo ottimismo.

Milan, Giuseppe La Scala, presidente dei piccoli azionisti del club rossonero, ha parlato del futuro della società milanista ai microfoni di TMW Radio. “La situazione è fluida – ha dichiarato – e le sensazioni sono positive. I milanisti guardano all’ingaggio di Antonio Conte all’Inter in maniera positiva. I nerazzurri hanno un corso tracciato che dice una certa cosa, il Milan viene da Rocco e Sacchi, che è ben altro”.

“Credo – ha aggiunto – che ai tifosi piacerebbe una scelta più innovativa, che punta al bel gioco, in linea con la storia rossonera. Magari Maurizio Sarri. I milanisti hanno ben capito cosa ha detto Gazidis alla Gazzetta dello Sport. Scegliere un allenatore giovane, di cui si parla bene, può essere un profilo accettabile. Anche Giampaolo e De Zerbi sarebbero accolti con pazienza e interesse”.

In effetti, tra i coach in pole ci sarebbe proprio Marco Giampaolo, ma attenzione anche a Simone Inzaghi: “È un buon tecnico – ha affermato l’avvocato Giuseppe La Scala – ma ha un atteggiamento spirituale che non lo rende molto in linea con la storia milanista. De Zerbi e Giampaolo sono molto innovativi, preferirei uno di loro a Inzaghi. Elliott ha le idee chiare sull’allenatore”.

Paolo Maldini Costacurta

Milan, Giuseppe La Scala: “Tre-quattro anni di limbo”

Nel corso dell’intervista si è discusso anche di Paolo Maldini: “Gli è stato proposto di diventare dirigente di un progetto che ha già individuato la proprietà. Non credo che sia Maldini a tracciare la sua linea. Gazidis ha fatto intendere che il Milan deve tornare in equilibrio, che vorrà dire tre-quattro anni di limbo. Ma un conto è farlo crescendo con una certa filosofia, un altro è un progetto con un allenatore che non è nelle corde e nello spirito della squadra”.

Dichiarazioni che non fanno una piega, quelle di La Scala. Il fondo Elliott ha in testa un progetto ambizioso, ma servirà del tempo per riportare il club ai vertici del calcio europeo e mondiale.

ultimo aggiornamento: 31-05-2019

X