In pochi sanno che possiamo usare formattazioni come corsivo e grassetto in YouTube quando scriviamo i commenti. Ecco come fare.

A differenza di quello che succedere per esempio su Twitter o Facebook (anche se quest’ultimo ha una funzione sperimentale per la formattazione), possiamo usare barrato, corsivo e grassetto in YouTube quando commentiamo. Peraltro possiamo farlo anche in modo piuttosto semplice, senza trucchi o difficoltà particolari.

Questo perché YouTube, in maniera molto simile a quanto fa il più noto WhatsApp, fa passare la sua formattazione attraverso l’utilizzo di determinati simboli. I simboli sono i medesimi che vengono usati dall’applicazione di messaggistica di Facebook quindi se li si conosce si è già fatto metà del lavoro.

Se ci stiamo chiedendo perché esiste un sistema quasi universale e “segreto” per la formattazione, la risposta è semplice. Tutti infatti pescano a piene mani da una vecchissima notazione che si usava nelle chat testuali agli albori di Internet.

Più precisamente possiamo formattare il testo racchiudendolo tra due simboli all’interno di un commento di YouTube . Chiunque in grado di commentare un video può anche formattare il suo commento utilizzando i segni di interpunzione che possiamo vedere qui sotto.

Quali sono i simboli da utilizzare per formattare il testo di un commento al di sotto di un video di YouTube?

Per trasformare una frase o una parola in grassetto sarà necessario racchiudere il testo di nostro interesse tra due asterischi.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Esempio: “Ciao, *questa* parola verrà letta da YouTube come una parola in grassetto” verrà visualizzata nei commenti come “Ciao, questa parola verrà letta da YouTube come una parola in grassetto.

Analogamente possiamo usare altri due set di simboli per ottenere il corsivo e il barrato.

Per trasformare una frase o una parola in corsivo, invece, sarà necessario racchiudere le parole o la parola tra due trattini bassi/underscore.

Esempio: “Ciao, _questa_ parola verrà letta da YouTube come una parola in corsivo” verrà visualizzata nei commenti come “Ciao, questa parola verrà letta da YouTube come una parola in corsivo”.

Infine per poter utilizzare il barrato sarà necessario utilizzare come segno di interpunzione il trattino normale,

Esempio: “Ciao, -queste tre parole- saranno viste da YouTube come parole barrate” verrà visualizzata nei commenti come “Ciao, queste tre parole saranno viste da YouTube come parole barrate”.

Inutile dire che questo genere di formattazione serve a dare un po’ di ritmo, enfasi o senso aggiuntivo ad un commento di YouTube. Attraverso il grassetto si sottolineano i significati delle parole, attraverso il corsivo si vuole dare delicatezza o sottolineare la natura esotica di un qualcosa mentre il barrato, solitamente, viene utilizzato per definire qualcosa che deve essere ignorato o cancellato, soprattutto in modo ironico, come a dire “ho scritto una cosa che so che non avrei dovuto scrivere”

fonte foto https://www.facebook.com/youtube/


Videogiochi vintage, ecco un “motore” per le vecchie avventure grafiche

Come inserire i segni di spunta negli elenchi in Microsoft Word