Ucraina nuovamente sotto attacco russo: feriti, morti e danni alla corrente elettrica. Anche la Moldavia senza luce.

Dopo aver ricevuto il “riconoscimento” dal Parlamento europeo come uno dei massimi soggetti terroristici, la Russia si fa sentire nuovamente con altri attacchi missilistici sull’Ucraina. Preso sotto attacco soprattutto Kiev, che per adesso conta almeno tre morti e sei feriti, ma anche i danni alle infrastutture hanno un ruolo rilevante lasciando al buio la nazione e i Paesi vicini.

guerra soldati droni
guerra soldati droni

Dopo l’ultimo attacco missilistico su Kiev, ci sono stati almeno tre morti e sei feriti. Ma i danni segnalati riguardano anche le infrastrutture e la corrente elettrica della città. Come dichiara Oleksii Kuleba, capo dell’amministrazione militare regionale, Kiev è rimasta senza elettricità e l’approvvigionamento idrico della città è stato interrotto.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Ucraina sotto attacco

In onore del riconoscimento della Russia come “Stato sponsor del terrorismo”, oggi vengono segnalate numerose esplosioni in Ucraina e danni alle infrastrutture. I bombardamenti hanno colpito anche le città di Leopoli e Kremenchuk, ma le interruzioni di corrente riguardano tutta la nazione.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha scritto sul suo profilo ufficiale Twitter: “La Russia celebra il suo riconoscimento come stato terrorista con nuovo terrorismo missilistico contro la capitale ucraina e altre città. Dovrebbe essere chiaro anche a chi ha dubbi: la Russia deve essere riconosciuta in tutto il mondo come stato terrorista e l’Ucraina deve avere tutti i sistemi di difesa aerea necessari. Al più presto”.

Anche la Moldavia “senza luce”

I bombardamenti russi hanno arrecato danni alle infrastrutture anche in Moldavia, al confine con l’Ucraina. Andrei Spinu, vice primo ministro della Moldavia, ha riferito di “massicce” interruzioni di corrente nel Paese a seguito degli attacchi russi alle infrastrutture energetiche dell’Ucraina.

Moldelectrica, azienda energetica statale, sta lavorando per ricollegare più di metà del Paese all’elettricità. La Moldavia chiede la convocazione dell’ambasciatore russo dopo che gli attacchi russi contro l’ Ucraina hanno lasciato il Paese “di nuovo al buio”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 23-11-2022


Caso De Pau, oggi interrogatorio di convalida del fermo 

Brescia, portico di marmo crolla e colpisce un passante