I cinque ristoranti etnici migliori di Napoli
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

I cinque ristoranti etnici migliori di Napoli

Campania Napoli

Ecco una lista dei cinque ristoranti etnici migliori di Napoli

Non solo pasta, pizza o piatti della tradizione campana. Napoli ha molto da offrire in termini di qualità gastronomica, anche per chi fosse interessato a provare i sapori nuovi tipici della cucina etnica. Seguiteci alla scoperta dei cinque ristoranti etnici migliori di Napoli.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

I cinque ristoranti etnici migliori di Napoli

Kosazka Sabava

Situato non lontano da Piazza Carlo III, questo ristorante ucraino si caratterizza per l’atmosfera accogliente e festosa: il pranzo e la cena sono solitamente accompagnati dalle musiche e dalle danze tipiche dell’Est Europa. Il menu è composto da piatti tipici ucraini e da ottimi liquori. Assolutamente da provare sono i ravioli di patate accompagnati da panna acida e salsa ai funghi, le frittelle ucraine e l’aringa al sale con cipolla. Ottimo rapporto qualità prezzo.

Milagros Paella Gastrobar

Si tratta di un ristorantino che rispetta in toto la tradizione culinaria spagnola. Il locale è piccolo e accogliente e una volta entrati sembra di essere stati trasportati in un localino tipico di Siviglia. Come suggerisce il nome, una delle specialità dello chef è la paella (di carne, pesce o verdure). La era peculiarità del locale risiede nel menu, che cambia ogni volta anche a seconda ella temperatura esterna. Tra i piatti da non perdere ci sono il pincho moruno (spiedino di maiale marinato, derivante da una ricetta della tradizione andalusa), il baccalà con ceci e spinaci o il salmorejo cordobés (una zuppa fredda a base di pomodori, pane, aglio e olio d’oliva) accompagnato da alcune fette di ottimo jamon iberico (il prosciutto crudo spagnolo).

Neapolis

l ristorante si sviluppa su due piani e propone la tipica cucina greca. Il menu propone principalmente la pita (con le numerose varianti di ripieno che la distinguono) ed il gyros, ma è possibile mangiare anche un kebab greco. assolutamente da assaggiare è il moussakà (sformato di carne macinata e melanzane), così come altri piatti della tradizione greca: lo tzaziki, il suvlaki, il saganaki e le frittelle di feta.

Amir

Un ristorante etnico che si rifà alla tradizione culinaria arabo-palestinese. Il locale è arredato nel rispetto delle usanze arabe il che crea un effetto magico che ricorda la cultura del deserto. Il menu offre i tipici piatti della cucina araba: Quozi (una sfoglia ripiena di riso e pollo con zuppa di verdure) ed un piatto composto da humus e alimenti arabi quali falafel kubbet halab kubbet ruz e kubbet badenjan; inoltre, è possibile mangiare dell’ottimo del cous cous o del sultan (un petto di pollo al curry su letto di riso).

Mare Rosso

Ristorante etnico tra i più particolare di Napoli, Mare Rosso offre al tipica cucina etiope con tutte le sue novità e differenze rispetto a quella occidentale. Si tratta di un locale utilizzato dalla comunità etiope napoletana come luogo di ritrovo e forse per questo offre un arredamento umile e un menù un po’ scarno che offre un unico piatto da mangiare nella versione vegetariana o di carne. Si chiama Zighnì ed è composto da una base di piadine spugnose chiamate Injera (da usare a mo’ di posate) con sopra della carne, una salsa piccante, una crema di lenticchie (Timtimò), una crema di ceci (Shirò) ed un contorno di patate, peperoni, fagiolini, carote e zafferano (Alicià). Risulterà molto speziato, ma potrete anche chiedere di mangiarlo meno piccante.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2017 12:48

Cinque locali migliori di Bratislava

nl pixel