Di Maio al Viminale e Cottarelli all’Economia: il possibile governo Pd-M5S

Da Luigi Di Maio a Cottarelli passando per Di Battista e Franceschini. I possibili ministri del governo Pd-M5S.

Si tratta di fantapolitica, certo, ma iniziano a rincorrersi le voci e le ipotesi sulla formazione del governo Pd-M5S. I possibili ministri, gli incarichi, gli incastri e i compromessi. Tutto deve quadrare entro i prossimi cinque giorni, possibilmente prima. Altrimenti, come ribadito da Mattarella, la via maestra è quella del voto.

I possibili ministri del governo Pd-M5S

Raccogliendo le ipotesi, le indiscrezioni e le voci di palazzo. è possibile stilare la lista della squadra che potrebbe guidare il governo Pd-M5S nel caso in cui le due forze politiche dovessero trovare effettivamente un accordo.

Enrico Giovannini premier

Il nome nuovo è quello di Enrico Giovannini che potrebbe assumere il ruolo di presidente del Consiglio. Già ministro nel governo Letta, l’economista avrebbe dalla sua anche il sostegno di Beppe Grillo, consapevole di dover sacrificare Giuseppe Conte per arrivare a un accordo con i dem.

Enrico Giovannini
Fonte foto: https://www.facebook.com/interregeurope/

Luigi Di Maio al Viminale come ministro dell’Interno

L’ipotesi che circola da settimane è quello di uno spostamento di Luigi Di Maio al Ministero degli Interni, la miniera d’oro di Matteo Salvini. Per il leader pentastellato ci sarebbe da risolvere il problema del paragone che lo esporrebbe alle critiche della macchina comunicativa di Matteo Salvini

Luigi Di Maio
Roma 02/06/2019 – Festa della Repubblica / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Luigi di Maio

Paolo Gentiloni agli Affari Esteri

Altro volto noto sarebbe quello di Paolo Gentiloni. Per lui sarebbe pronto un ruolo agli Affari Esteri, incarico che potrebbe ricoprire con efficacia alla luce dell’esperienza maturata e dei rapporti coltivati in questi anni.

Alessandro Di Battista Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico

Al Ministero del Lavoro potrebbe andare in scena un naturale passaggio di consegne, con Alessandro Di Battista che andrebbe a prendere il posto di Luigi Di Maio raccogliendone l’eredità.

Alessandro Di Battista
Fonte foto: https://www.facebook.com/dibattista.alessandro

Carlo Cottarelli Ministro dell’Economia

Al Mef potrebbe andare Carlo Cottarelli, uomo gradito a Sergio Mattarella, che lo propose come premier poco più di un anno fa.

Alla Giustizia Orlando

Alla Giustizia potrebbe andarci Orlando, anche se rappresenta una figura scomoda. L’esponente del Pd ha già preso posizione facendo sapere di voler cancellare almeno in parte il decreto Sicurezza e il decreto Sicurezza Bis.

Elisabetta Trenta Ministro della Difesa

Alla Difesa potrebbe essere confermata Elisabetta Trenta, che più volte è entrata in contrasto con Matteo Salvini nei quattordici mesi di governo gialloverde.

Infrastrutture a Patuanelli

Al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture potrebbe invece approdare Patuanelli, figura emergente nel mondo pentastellato.

Dario Franceschini all’Istruzione

Chiude il quadro sommario la figura di Dario Franceschini che potrebbe assumere la guida del Ministero dell’Istruzione.

Incontro tra il Pd e il Movimento Cinque Stelle

Alle 14.00 del 23 agosto è in programma il primo incontro concreto tra Pd e Movimento 5 Stelle per provare a blindare l’alleanza o almeno per provare a dare il via ai lavori per la formazione di un nuovo governo.

ultimo aggiornamento: 24-08-2019

X