Jorge Mendes teme che il suo cartellino possa svalutarsi. In Inghilterra non hanno dubbi: André Silva lascerà l’Italia a gennaio, ma per il Milan è incedibile.

Fin qui, André Silva ha giocato poco, perlomeno in campionato. Vincenzo Montella lo ha sempre considerato un’alternativa al titolare Nikola Kalinic, lasciando al giovane portoghese solo il palcoscenico dell’Europa League. Ed è proprio lì che l’ex Porto si è messo in luce, segnando otto gol in nove partite disputate (preliminari compresi). Il 22enne attaccante fa gola a parecchi club europei, soprattutto in Premier League, e secondo la stampa britannica potrebbe lasciare il Milan già a gennaio.

Mercato Milan, a gennaio possibile colpo in mezzo al campo

Stando a quanto riferito da calciomercato.com, inoltre, il suo manager, Jorge Mendes teme una svalutazione del cartellino del suo assistito. Insomma, ci sarebbero tutti i presupposti per una cessione di André Silva (i soldi ricavati consentirebbero al Milan di sistemare i conti), ma la situazione è ben diversa: i vertici di via Aldo Rossi, infatti, non hanno alcuna intenzione di privarsi del talentuoso portoghese, considerato un patrimonio del club. Insomma, Silva non è in vendita: tra gli obiettivi di Rino Gattuso c’è proprio quello di rilanciare l’ex Porto.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Andrè Silva calcio copertina milan

ultimo aggiornamento: 01-12-2017


Milan, l’esonero di Terim dopo appena 9 giornate

Cessione Milan, il M5S porta Yonghong Li in Parlamento