Il produttore musicale de Il Volo a processo per infedeltà patrimoniale

Il produttore musicale de Il Volo a processo per infedeltà patrimoniale

Il produttore musicale de Il Volo a processo per infedeltà professionale. La denuncia è stata presentata da Tony Renis.

BOLOGNA – Il produttore musicale de Il Volo a processo per infedeltà musicale. L’inchiesta è stata aperta nel 2015 dopo una denuncia presentata dagli avvocati di Tony Renis che si costituirà parte civile “per il doveroso risarcimento del danno“.

Il processo nei confronti di Michele Torpedine inizierà il prossimo 22 gennaio 2019 quando è in programma la prima udienza. I giudici dovranno valutare la posizione del produttore musicale che al massimo rischia una condanna economica.

La ricostruzione della vicenda

L’indagine riguarda la Rentor, società che in passato gestiva il trio in esclusiva. Torpedine, infatti, era amministratore e socio al 50% della’azienda. Le indagini della Guardia di Finanza hanno portato alla luce un conflitto di interessi legato a un contratto che nel 2014 il produttore musicale ha firmato a favore della Family Srl, di cui lui stesso era amministratore unico.

Secondo l’accusa questo atto avrebbe provocato alla Rentor un danno pari alla perdita dei diritti di esclusiva e dei compensi correlati all’attività de Il Volo. Tony Renis chiede un risarcimento del danno e la prima udienza è stata fissata il prossimo 22 gennaio.

Il Volo
Il Volo

Michele Torpedine e Il Volo

Michele Torpedine è il produttore e mentore de Il Volo. L’artista ha preso sotto il suo controllo il trio subito dopo l’exploit a Ti lascio una canzone portandoli al successo non solo in campo nazionale ma anche internazionale. Ora la vicenda della Rentor potrebbe creare dei piccoli problemi a Torpedine che non dovrebbe lasciare il gruppo italiano che in passato ha vinto anche il Festival di Sanremo.

Una vicenda processuale che coinvolge anche Tony Renis. E’ stato proprio il cantante italiano a denunciare nel 2014 Torpedine per aver creato dei problemi economici alla società musicale gestita al 50% dai due. La prima udienza è fissata nel gennaio 2019.

ultimo aggiornamento: 30-09-2019

X