Recovery fund, i nodi da sciogliere. Lo strumento fortemente voluto dall’Italia rischia di diventare un problema.

Entrano nel vivo i lavori per accedere alle risorse europee del Recovery fund, uno strumento fortemente voluto dall’Italia. Una vittoria del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, possiamo dirlo. L’Italia avrà a disposizioni risorse ingenti che serviranno per proiettare il Paese nel futuro.

Recovery fund, i nodi da sciogliere

E questo potrebbe essere il primo problema del Recovery fund. Non si tratta di fondi da utilizzare per spuntare le voci presenti sulla lista delle emergenze o delle urgenze del governo. Non direttamente almeno. Sono risorse che devono seguire un percorso ben preciso. Il nome è significativo. Next Generation Eu. Si deve lavorare per le generazioni future. Il problema è che le generazioni del presente non è che se la passino proprio bene, ma a questo deve pensare lo Stato, con le casse che non vertono propriamente in buonissime condizioni alla luce del significativo debito pubblico.

Il rapporti tra i Paesi europei

Il secondo problema è legato al rapporto tra i Paesi europei. L’approvazione del piano europeo è arrivata al termine di una lunghissima trattativa che ha diviso l’Europa in due. Il via libera alla proposta della Commissione europea ha dato un segnale positivo ma non ha risolto tutti i problemi. Esiste il rischio che in fase di analisi dei piani nazionali possa scattare qualche veto. Che potrebbe tradursi in un ulteriore ritardo nell’erogazione dei fondi.

Europa Unione europea
Europa Unione europea

Il debito

Esiste anche un problema strettamente legato al debito pubblico dell’Italia. Come noto, buona parte dei soldi arriveranno sotto forma di prestiti. Parliamo di prestiti decisamente convenienti, a tassi bassissimi e da restituire nel corso di un lungo periodo di tempo. La domanda a cui si deve rispondere in tempi brevi è come debbano essere trattati questi prestiti dal punto di vista contabile.

Scarica QUI il Decreto Agosto.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
coronavirus economia politica recovery fund

ultimo aggiornamento: 07-09-2020


Vertice Confindustria-sindacati. Bonomi: “Incontro utile”

Referendum taglio dei parlamentari, Zingaretti: “Propongo il sì”