Ocean Viking, 24 migranti restano in Italia, 58 vanno in 4 paesi dell'Ue

Ocean Viking, 24 migranti restano in Italia. Salvini: “Gli scafisti sorridono”

Caso Ocean Viking, ventiquattro migranti restano in Italia, cinquantotto saranno divisi in quattro paesi Europei. Salvini: “Gli scafisti sorridono, questi sono matti”.

Il governo giallorosso ha superato il suo primo caso migranti dell’era post-Salvini. In base agli accordi ottenuti, ventiquattro delle ottantadue persone a bordo resteranno in Italia, mentre le restanti cinquantotto saranno redistribuite tra quattro paesi europei.

Ocean Viking, i migranti in cinque Paesi: in Italia ne restano 24

Avvenuto lo sbarco, quindi, ventiquattro persone restano in Italia e sono state trasferite nei centri di accoglienza dopo le visite mediche di rito per valutarne le condizioni fisiche. Quarantotto persone saranno divise tra la Germania (24) e la Francia (24), che hanno deciso di dividere equamente l’onere con il governo di Roma. Le restante dieci persone andranno in Portogallo (8) e in Lussemburgo (2).

Molti hanno notato come nella lista dei paesi accoglienti manchi Malta, che non sarebbe intenzionato a rivoluzionare la propria politica sui fenomeni migratori.

Migranti Ocean Vikings
fonte foto https://twitter.com/SOSMedItalia

La nuova politica dell’Italia con il governo M5S-Pd

Con il caso Ocean Viking il nuovo esecutivo Pd-M5S, trascinato da Giuseppe Conte in questa fase di transizione, ha deciso di abbassare i toni e soprattutto collaborare con l’Europa. Il risultato è arrivato in tempi abbastanza rapidi. Resta ora da capire se i risultati piacciano o meno agli italiani.

Luigi Di Maio e Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio

Ira Salvini, “Questi sono matti, gli scafisti sorridono”

Inutile sottolineare come Matteo Salvini non abbia apprezzato per nulla la soluzione della vicenda. In un messaggio condiviso sui social ha voluto rivolgersi direttamente agli scafisti invitandoli a “godersela” fino al ritorno al governo della Lega che tornerà a chiudere i porti.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial

Governo Conte e governo Conte bis a confronto sul tema dei migranti: cosa è cambiato?

Non c’è dubbio sul fatto che la sovraesposizione cui erano sottoposti i migranti aveva iniziato a creare un certo malcontento, ma va detto che la linea dura del decreto Sicurezza Bis in Italia non rimaneva nessuno dei migranti che sbarcava dopo il lunghissimo braccio di ferro con le autorità nostrane. Che pure superavano il limite multando le navi delle Ong entrate in acque italiane solo dopo aver ricevuto l’autorizzazione dalla Capitaneria di Porto o dalla Guardia Costiera.

L’Italia de secondo Giuseppe Conte, come preannunciato dal premier in occasione del suo discorso alla Camera, ha deciso di essere più umana. Tra il Pd e il MoVimento non c’è ancora un accordo sul superamento del decreto Sicurezza di Salvini, ma la collaborazione con i Paesi dell’Ue potrebbe portare a una facile risoluzione del problema. Intanto la Ocean Viking è stata lasciata in mare fino al raggiungimento dell’accordo a livello europeo, e solo dopo è stata fatta avvicinare a Lampedusa.

Fonte foto copertina: https://twitter.com/SOSMedItalia

ultimo aggiornamento: 15-09-2019

X