Domenica nera per la montagna. Due alpinisti hanno perso la vita in Trentino mentre un escursionista è morto in Molise.

ROMA – Non è stata sicuramente una domenica (30 settembre 2018 n.d.r.) da ricordare per gli alpinisti. Due persone sono morte in Trentino Alto-Adige. La prima vittima è di origine bielorussa che è precipitato per 500 metri durante un’escursione nel gruppo dell Ortles. L’uomo non era legato con il cavo d’acciaio. A lanciare l’allarme è stato un gruppo di persone italiane che ha assistito in diretta alla caduta. La salma è stata recuperata dai soccorritori.

Nella zona delle Tre Cime di Lavaredo la seconda vittima. Si tratta di un uomo di origine tedesco che è precipitato nel vuoto mentre stava scalando la Croda Fiscalina. Il turista aveva appena iniziato la discesa quando – per cause ancora ad accertare – è caduto per circa 300 metri perdendo la vita sul colpo. Anche questa salma è stata recuperata e nei prossimi giorni potrebbe essere sottoposta all’autopsia per capire le cause del decesso.

Alpi svizzere
fonte foto: https://www.facebook.com/partanna.live/

Incidenti in montagna, escursionista morto in Molise

Tragedia anche in Molise dove un escursionista ha perso la vita mentre stava salendo verso la Croce di monte Marrone. L’uomo di 36 anni – quanto raccontato dai suoi amici – è caduto e ha sbattuto la testa. Sul posto è giunto immediatamente l’elisoccorso con a bordo il personale del 118 ma purtroppo per la vittima non c’era più niente da fare. Sulla vicenda indagano i carabinieri che nelle prossime ore potrebbero ascoltare nuovamente le persone che erano con lui per chiarire la dinamica dell’incidente.

fonte foto copertina https://twitter.com/TweetsItalia


Milano, anziana rapinata e violentata: in manette un uomo di 42 anni

Asia Argento: “Mi hanno dato della pedofila, ma è tutto falso!”