Si aggrava il bilancio degli incidenti stradali in Italia. Un ragazzo è morto a Fano, due vittime a Genova. Nel capoluogo ligure ferita una terza persona.

ROMA – Il bilancio degli incidenti stradali in Italia continua ad aggravarsi. Nella notte tra l’11 e il 12 gennaio 2020 sono tre le persone che hanno perso la vita tra Fano e Genova.

Incidente stradale a Fano, morto un 25enne

La prima tragedia di questo secondo weekend di gennaio a Fano dove un ragazzo di 25 anni è morto dopo essere finito contro l’angolo di un muro di un’abitazione. Il giovane, secondo le prime ricostruzioni, era a bordo della sua auto insieme ad un amico quando si è andato a schiantare contro l’edificio.

Immediata la chiamata ai soccorsi. Per la vittima purtroppo non c’è stato niente da fare mentre l’altro ragazzo è uscito solo dal mezzo e attualmente si trova ricoverato in ospedale. In corso tutte le verifiche del caso per ricostruire meglio la dinamica di questo incidente. Nelle prossime ore gli inquirenti potrebbero ascoltare il ferito per cercare di capire cosa è successo e il motivo dello scontro. Al momento l’ipotesi più probabile sembra essere quella dell’alta velocità ma solo i risultati dei rilievi potranno confermare questa pista.

Incidente auto
Incidente auto

Grave incidente a Genova, due morti

Poco dopo la tragedia di Fano, un altro incidente a Genova ha procurato la morte di due giovani mentre una terza è stata salvata dall’intervento dei vigili del fuoco. L’auto, infatti, subito dopo il ribaltamento ha preso fuoco con le fiamme che hanno ucciso due delle tre persone che si trovavano all’interno della vettura.

Anche in questo caso è stata aperta un’indagine per cercare di ricostruire meglio quanto accaduto. Nelle prossime ore potrebbe essere sentito il sopravvissuto per ricostruire meglio la dinamica dell’incidente. Ma molto probabilmente la causa è stata l’alta velocità.


Incidente in montagna, morti due giovani sulle Alpi Apuane

Iran, razzi contro basi in Iraq, 4 feriti. A Teheran manifestazioni contro Khamenei