In aumento gli incidenti stradali mortali: le stime relative al primo semestre del 2019. Italia in ritardo rispetto agli standard europei.

Aumenta il numero delle vittime di incidenti stradali in Italia. I dati arrivano dal rapporto stilato dall’Istat e da Aci, che hanno preso in analisi i dati preliminari del primo semestre del 2019.

I dati sugli incidenti stradali

I dati meritano una riflessione approfondita. Rispetto primo semestre del 2019, infatti, diminuiscono sia gli incidenti con lesioni che quelli con feriti. Il primo dato ha fatto registrare una diminuzione quasi dell’1,5% (1,3 per l’esattezza), mentre il secondo è calato addirittura del 2,9%. Aumentano invece gli incidenti con vittime, saliti dell’1,3%.

Incidenti stradali auto
Incidenti stradali

Aumentano gli incidenti stradali mortali: il dato del primo semestre del 2019

Allargando il discorso: dal 1 gennaio 2019 alla fine del mese di giugno, il periodo di tempo preso in analisi dallo studio in questione, gli incidenti totali sono stati 82.048. Il numero di vittime è invece di 1.505. Un rapido calcolo permette di comprendere meglio l’entità della situazione. Nei primi sei mesi del 2019 si sono verificati in media 453 incidenti al giorno e, sempre in media, otto persone al giorno hanno perso la vita sulla strada.

Incidente auto
Incidente auto

Pericolo Autostrade, strade urbane sempre più sicure

Altro dato interessante è legato al luogo dove avvengono gli incidenti. L’aumento delle vittime si registra in particolar modo sulle autostrade. In lieve aumento anche le vittime sulle strade extraurbane, mentre per quanto riguarda le strade urbane si registra una significativa diminuzione.

L’impegno dell’Italia con l’Unione europea

I dati suscitano preoccupazione e spingono l’Italia verso il fallimento della missione dichiarata. Lo scopo era quello di dimezzare il numero delle vittime entro il 2020.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
aci evidenza Istat motori

ultimo aggiornamento: 16-12-2019


Le conseguenze della Brexit sul mondo delle automobili

Formula 1, la Ferrari pensa al futuro: ecco quando sarà in pista la vettura del 2021