Un operaio di 22 anni è morto a Bologna. Il giovane è rimasto schiacciato fra la ribalta di un magazzino e il camion.

BOLOGNA – Un operaio di 22 anni è morto a Bologna nella notte tra il 20 e il 21 ottobre 2021 nell’ennesimo incidente sul lavoro in Italia. Dalle prime informazioni, riportate da Il Resto del Carlino, il giovane è rimasto schiacciato fra la piattaforma mobile e il suo mezzo pesante che lui stesso aveva parcheggiato a pochi metri dal luogo della tragedia.

Immediata la chiamata ai soccorritori, ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio la dinamica di quanto successo.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Operaio morto a Bologna, la ricostruzione

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio degli inquirenti. Dalle prime ricostruzioni, l’operaio era impegnato nello carico-scarico merci quando, per motivi ancora da accertare, la piattaforma mobile si è mossa e il 22enne è rimasto schiacciato con il camion.

A chiamare i soccorsi sono stati i testimoni, ma il personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo e provare a capire se le norme di sicurezza sono state rispettate. Intanto, i sindacati hanno proclamato uno sciopero di due ore subito dopo l’incidente.

Ambulanza
Ambulanza

Il sindaco Lepore: “Episodio grave”

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco Matteo Lepore. Il primo cittadino, riportato da Il Resto del Carlino, ha parlato di “un episodio grave sul quale bisogna fare subito chiarezza […]. Vorrei esprimere a nome dell’intera città il cordoglio alla famiglia e ai colleghi dell’operaio. Bisogna accertare il prima possibile quanto successo e ho chiesto al mio capo di Gabinetto e delegato al lavoro di informarmi sugli sviluppi appena ci saranno“. Una tragedia che ha ancora diversi punti da chiarire.

Operaia morta nel Padovano

Una operaia è morta in provincia di Padova dopo tre giorni di agonia. L’incidente è avvenuto nella giornata di lunedì quando la 62enne è rimasta incastrata con il camice in un macchinario avvolgi-cavo. Le condizioni sono sembrate da subito molto gravi e medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 21-10-2021


Ragazze investite a Roma, Pietro Genovese torna in libertà

Speranza: “Sfida contro il Covid ancora aperta”. Primi casi della variante Delta plus individuati in Italia