La Polizia di Stato ha perquisito un ragazzo milanese, ideatore dei cortei No Green Pass a Milano: è indagato per istigazione a delinquere.

Prosegue la stretta contro i no Vax e i no Green Pass: l’ideatore dei cortei di Milano risulta indagato ed è stato perquisito dalla Polizia. Il soggetto, un ragazzo non ancora trentenne, è accusato di istigazione a delinquere aggravato dal mezzo telematico e ricettazione.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Stretta contro le manifestazioni no Vax e no Pass, indagato l’ideatore dei cortei di Milano

L’ideatore dei cortei di Milano, un ragazzo non ancora trentenne, risulta indagato per istigazione a delinquere aggravato dal mezzo telematico. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il giovane era una sorta di punto di riferimento per molti manifestanti. Sarebbe stato lui il primo a ideare una manifestazione di protesta contro il Green Pass.

Non solo. Il soggetto avrebbe distribuito un migliaio di Green Pass falsi. Il ragazzo ha scaricato le certificazioni false dalla rete e le ha inviate al maggior numero possibile di utenti. Per lui è scattata la denuncia per ricettazione.

L’operazione è scattata dopo che il ragazzo, in data 20 novembre, ha promosso una manifestazione per sabato 27 novembre. E il luogo dell’appuntamento sarebbe stato piazza Duomo.

Polizia
Polizia

Le manifestazioni a Milano

Quella di Milano è una delle piazze più calde delle manifestazioni dei no Pass e no Vax del sabato. Anche in occasione dell’ultima manifestazione, un manipolo di manifestanti è riuscito a raggiungere piazza Duomo confondendosi tra i passanti. Piazza Duomo chiusa ai manifestanti per motivi di ordine pubblico, in linea con le ultime indicazioni del Ministero dell’Interno.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 24-11-2021


È morto Ennio Doris, fondatore di Banca Mediolanum

Covid, vaccino ai bambini tra 5 e 11 anni, Palù: “Possibile il via libera da lunedì”