L’indagine di Demoskopika sul turismo in Italia: la presenza degli stranieri è in crescita. Garavaglia: “Dati positivi”.

ROMA – L’indagine di Demoskopika sul turismo in Italia conferma una ripresa del settore dopo la pandemia. Nel periodo tra giugno e settembre sono previsti in Italia oltre 12 milioni di cittadini provenienti da Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna e Usa. Dati che potrebbero essere riconsiderati nelle prossime settimane anche in base all’andamento della pandemia e dalle decisioni che saranno prese dai singoli Paesi su restrizioni e possibili allentamenti.

Garavaglia: “Dati confortanti e positivi”

I dati sono stati commentati da Massimo Garavaglia ai microfoni dell’Ansa. “Dopo l’annus horribilis del 2020 – ha commentato il turismo – l’aumento di quasi il 30% degli arrivi stranieri è un dato positivo. Va notato, però, che l’incremento del 15% delle presenze denota una contrazione del periodo di vacanza attribuibile alla crisi economica che ha colpito i redditi di tutti i turisti. Ci auguriamo che il rimanente 50% del tradizionale flusso di viaggiatori che attualmente non verrà in Italia risollevi la percentuale una volta chiarite alcune procedure tecniche“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Coronavirus
Coronavirus

L’Italia riparte

L’indagine di Demoskopika sembra confermare una ripartenza, anche se ancora lenta, del turismo e dell’economia dopo un anno caratterizzato dalla pandemia. La linea, comunque, resta comunque molto sottile e per questo ci attendiamo delle modifiche ai numeri nelle prossime settimane.

Il calo maggiore potrebbe arrivare specialmente dalla Gran Bretagna. La variante Delta, infatti, continua a fare paura, e il premier Draghi non ha escluso la possibilità di aumentare le restrizioni nei confronti del Regno Unito. Misure destinate a far rivedere i programmi a tutti i turisti inglesi. Come detto in precedenza, i numeri potrebbero cambiare con il tempo e nelle prossime settimane ci potrebbe essere una ulteriore indagine da parte di Demoskopika. E non si esclude una revisione degli ultimi dati pubblicati sul turismo italiano.


Centinaia di dipendenti spiati, multa da 1 milione di euro a Ikea

Cristiano Ronaldo contro la Coca Cola, crollano le azioni dell’azienda