Inter, Marotta: “Icardi alla Juventus? Non ci sono le condizioni”

Beppe Marotta, ad dell’Inter, parla del mercato nerazzurro: “Stiamo lavorando per allestire una squadra competitiva”.

MILANO – E’ giornata di presentazione in casa Inter. A margine della prima conferenza stampa di Antonio Conte l’amministratore delegato, Beppe Marotta, ha fatto il punto sul mercato nerazzurro: “Stiamo lavorando per allestire una squadra competitiva. Non dimentichiamoci che bisogna guardare anche al bilancio. Sarebbe bello riuscire a dare la squadra a Conte in poco tempo ma non abbiamo fretta“.

Sulla scelta di Conte – “Ritenevamo che la sua figura fosse quella giusta per questa squadra. Avevamo bisogno di un tecnico vincente e non abbiamo sentito nessun altro“.

Su Icardi e Nainggolan – “Non mi va di entrare nei particolari. E’ stata una decisione sofferta ma non siamo sprovveduti. Dichiaro ufficialmente che fa parte del gioco. Si alleneranno con noi, rispetteremo questi diritti“.

Mauro Icardi
Mauro Icardi

Da Icardi a Dzeko: il punto di Beppe Marotta

Marotta chiude la possibilità – al momento – di vedere Icardi alla Juventus: “Lo escludo perché non ci sono le condizioni. La volontà del giocatore fa la differenza ma serve anche l’offerta. Lui ancora con noi? Nel caso se ne parla. Oggi abbiamo una visione più ottimistica delle cose“.

Su Dzeko – “E’ una partita a scacchi. Il giocatore che un obiettivo ha manifestato il proprio interesse ma non significa che dobbiamo mandare rispetto agli altri club. Siamo in una fase interlocutoria“.

Su Barella – “Normale che il Cagliari fa il prezzo. Poi il giocatore lo decide e in questo senso il prezzo lo fa il mercato. Esiste una congruità del valore che dobbiamo stabilire“.

Sulla sua avventura all’Inter – “Il mio obiettivo è portare ulteriori stimoli ma anche esperienza. Stiamo scegliendo elementi che rispondono al nostro modello. Sono soddisfatto e molto fiducioso per il futuro perché la società mi ha dato carta bianca nelle scelte“.

Di seguito la conferenza stampa di Beppe Marotta e Antonio Conte

ultimo aggiornamento: 07-07-2019

X