Sport Bild, l’intervista di Sebastian Vettel: “Al momento stagione da 8, ascolto e accolgo le critiche ma bisogna capire se siano fondate”.

Intervenuto ai microfoni di Sport Bild, il pilota della Ferrari Sebastian Vettel ha fatto il punto sulla sua stagione e lo ha fatto proprio nel momento più difficile della sua carriera.

Dopo aver toccato il fondo ed aver risalito la china dopo la cocente delusione di Monza, il pilota tedesco è stato tradito dalla sua monoposto che lo ha lasciato a piedi regalando l’ennesima doppietta alle Mercedes e facendo sfilare via anche l’altra Ferrari, quella del primo avversario in questo mondiale. Quelle ingombrante di Charles Leclerc.

Sebastian Vettel a Sport Bild: “Attualmente potrei dare un otto alla mia stagione”

Seb non ha nascosto la sua delusione per una stagione oggettivamente più difficile del previsto. La Rossa doveva correre e lottare per il Mondiale fino alla fine. E invece un inizio di stagione non proprio entusiasmante ha steso il tappeto rosso davanti alle ruote di Hamilton.

Vettel però non si lascia andare a un pessimismo fine a sé stesso, resta propositivo e in qualche modo lucido nella sua analisti.

“Attualmente, potrei darmi un 8 […]. Per me è fondamentale capire cosa sia successo quest’anno. Se sei onesto con te stesso saprai sempre se hai dato tutto o se avresti potuto fare qualcosa in modo migliore. Non solo durante una gara, anche prima o dopo. Non ho nessun problema ad affrontare le critiche dall’esterno, il punto è capire se abbiano o meno fondamento”.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel

Vettel, “Voto nove alla Ferrari”

Sebastian Vettel ha poi parlato della squadra e della Scuderia. La Rossa è stata promossa a pieni voti dal campione tedesco che nel corso della sua intervista ha lamentato una eccessiva sperimentazione.

“Alla Ferrari darei voto 9, perché sono consapevole di quanto lavoro sia stato fatto in fabbrica e in pista […]. Crisi con la Scuderia? La chiamerei più riflessione critica […]. L’autoanalisi è il primo passo verso il progresso. Guardo alle mie prestazioni in maniera molto diversificata e penso costantemente dove posso migliorare”.

Il pilota tedesco ha poi incoronato Charles Leclerc, autore di una stagione da nove e mezzo per aver superato le aspettative dimostrando di essere il presente (oltre che il futuro) della Ferrari.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Common rail: cos’è e come funziona

MotoGP, Marc Marquez campione del mondo per l’ottava volta