L'intervista di Gabriele Gravina ai microfoni di Rai Sport

Serie A, Gravina ammette: “Quarantena problema da risolvere”

L’intervista di Gabriele Gravina a Rai Sport: “Play-off possibili, serve cambiare il format”.

ROMA – Ripartire con regole diverse. E’ questo il messaggio lanciato dai vertici del calcio italiano e confermato da Gabriele Gravina in un’intervista ai microfoni di Rai Sport.

Quello che ci preoccupa – ha ammesso il presidente della Figc – è il tema della quarantena obbligatoria per tutta la squadra in caso di un nuovo positivo. Lo abbiamo fatto presente al ministro Spadafora trovando accoglienza e considerazione. E’ un problema, lo stiamo affrontando con determinazione, prudenza ma attenzione per evitare che un rapporto stressato possa generare tensione e bloccare la partenza del campionato“.

Responsabilità dei medici

Il secondo passaggio critico del protocollo del comitato tecnico-scientifico è la responsabilità dei medici: “Si tratta di un secondo tema sul tavolo da risolvere. Credo che l’Inail abbia già chiarito con una circolare che c’è responsabilità solo in caso di dolo e colpa grave“.

Un argomento che sul tavolo di Palazzo Chigi con la ministra Catalfo che presto dovrebbe pubblicare una circolare per chiarire meglio le responsabilità dei datori di lavoro e di conseguenza dei medici sportivi.

Gabriele Gravina
Gabriele Gravina

L’ipotesi play-off

In conclusione dell’intervista Gravina ha parlato dei possibili play-off per finire il campionato: “L’ipotesi non è accantonata, dobbiamo essere pronti a qualsiasi evento. A oggi esiste la possibilità, attraverso la programmazione deliberata dalla Lega Serie A, fissando la data di partenza nel 13 giugno, di un calendario molto denso di appuntamenti e impegni. Dobbiamo essere pronti a tutti e metteremo sul piatto della bilancia anche il ricorso ad una modalità diversa per la chiusura del campionato“.

E le prossime ore potrebbero essere decisive per il futuro della stagione. La decisione finale spetterà al Governo anche se è aperto il confronto con la Lega e Figc.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 16-05-2020

X