Il ministro Fontana: "Lo Stato aiuti le donne a non abortire"

Il ministro Fontana: “Lo Stato aiuti le donne a non abortire”

Il ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, al quotidiano La Verità, ha concesso una lunga intervista: “Nel dubbio è meglio fare un figlio”.

ROMA – Una nuova intervista del ministro della Famiglia, Lorenzo Fontana, ha suscitato numerose polemiche. Il deputato leghista ha parlato ai microfoni del quotidiano La Verità, soffermandosi sulla questione dell’aborto: “In molti casi – ha detto – si tratta di donne che decidono di non avere figli per una questione economica. Io consiglieri di fare un figlio anche nel dubbio. In questo caso un ruolo fondamentale lo dovrebbe avere lo Stato rimanendo vicino a queste persone“.

Sulla natalità in Italia: “In questo caso bisogna cambiare un po’ il sistema in Italia. Non è giusto che ci sia lo stesso trattamento per famiglie con e senza figli. Questo penalizza le persone monoreddito e porta a sentire un figlio come un peso e non investimento. Per quanto riguarda le famiglie numerose in Italia sono poche e quindi il sostegno non dovrebbe essere elevato. Purtroppo chi ha più di tre figli è a rischio povertà. Questa è una cosa assurda e bisogna trovare una soluzione per assicurare degli sgravi fiscali.

Lorenzo Fontana
fonte foto https://twitter.com/ProVita_Tweet

Il ministro Fontana sui figli di coppie gay: “No all’utero in affitto”

Il ministro Fontana si è soffermato ancora sui figli delle coppie gay: “Non si possono riconoscere – ha affermato – figli di coppie dello stesso sesso nati all’estero grazie a pratiche vietate in Italia come la maternità surrogata. Il divieto va rispettato, evitando il ricorso a queste pratiche che aggirano la legge italiana“.

Sulla politica internazionale: “Orbàn non ha nessuna paura di essere politicamente scorretto per difendere i propri internazionali mentre Putin rappresenta uno dei primi politici ad iniziare una battaglia identitaria per difendere il proprio popolo. L’ascesa della Lega? Sia per la bravura di Salvini che per la voglia di cambiamento. Un altro passo fondamentale potrebbe essere rappresentato dalle elezioni europee, che saranno un terremoto“.

Di seguito il video con alcune dichiarazioni del ministro Fontana

Senza figli non c'è futuro

Un Paese non può avere futuro senza figli. Ne ho parlato questa mattina a Rainews con Carlo Cottarelli, che dedica un capitolo del suo libro, "I sette peccati capitali dell'economia italiana", proprio al problema demografico

Pubblicato da Lorenzo Fontana su Martedì 13 marzo 2018

ultimo aggiornamento: 30-07-2018

X