Commissario Ue: "Italia non può lamentarsi, corregga i conti"

Commissario Ue: “Italia non può lamentarsi, corregga i conti”

Il Commissario Ue Pierre Moscovici avverte l’Italia: “Non può lamentarsi, noi sempre al suo fianco. Non rispettare le regole significa voler uscire dall’euro”.

Nuovo appello all’Italia dall’Unione europea. Questa volta il monito arriva direttamente dal commissario europeo Pierre Moscovici che ha invitato il governo italiano a non lamentarsi e a sistemare i conti in vista del prossimo anno.

Pierre Moscovici: “L’Italia non può lamentarsi della Commissione europea”

Intervenuto ai microfoni de Il Sole 24 Ore, Pierre Moscovici ha parlato della posizione dell’Europa nei confronti dell’Italia e ha ricordato l’impegno della Commissione europea in favore del nostro paese: “L’Italia non può lamentarsi della Commissione europea che è sempre stata al suo fianco per sostenere la crescita. Ci aspettiamo uno sforzo strutturale corposo. Inizieremo presto le discussioni sul bilancio per il 2019. Alla luce di alcune dichiarazioni, le discussioni rischiano di non essere facili, ma farò di tutto perché siano costruttive, malgrado il tono in alcuni casi scortese di queste affermazioni e malgrado l’orientamento di bilancio che fanno presagire. Una correzione strutturale corposa per i conti 2019 sarà necessaria”. 

Moscovici ha poi parlato del famoso tetto del 3% su cui continua a battere Luigi Di Maio dividendo anche la maggioranza: “Il 3% del Pil non è un target, ma un tetto. L’obiettivo è risanare il debito. Un disavanzo superiore al 3% provocherebbe difficoltà che non voglio neppure immaginare”. 

Pierre Moscovici
Fonte foto: https://www.facebook.com/Confimprenditori/?tn-str=k*F

Moscovici: “Non rispettare le regole significa voler uscire dall’unione monetaria”

Pierre Moscovici ha poi parlato dello scenario di un’Italia fuori dall’euro: “Se si creano le condizioni per uscire dall’euro significa che in realtà è ciò che si vuole. Non bisogna essere ipocriti, l’euro prevede il rispetto di regole. Non rispettare le regole, significa voler uscire dall’unione monetaria“.

Fonte foto: https://www.facebook.com/Confimprenditori/?tn-str=k*F

ultimo aggiornamento: 31-08-2018

X