Francesco Totti al ‘Corriere della Sera’: “Sono cresciuto nella Roma e morirò lì dentro. Per me era fondamentale cambiare strada”.

ROMA – Francesco Totti si confessa al Corriere della Sera. Il capitano della Roma è ritornato a parlare della sua positività al Covid-19: “E’ stato abbastanza aggressivo con me. Ho avuto una polmonite bilaterale, febbre a quaranta, tosse continua ed ero stanco […]. Le giornate le ho trascorse sul latto da solo. Non guardavo niente, non reagivo, non avevo voglia di fare niente. E’ stato un incubo che è durato quasi un anno“.

I ragazzi si sono spaventati – ha aggiunto l’ex capitano della Roma – tutti sono stati contagiati […]. Non ho idea di come l’ho preso. Tra foto, autografi e amici non so proprio chi possa essere stato […]“.

“La Roma mi manca”

Francesco Totti è ritornato anche sul suo addio al calcio: “La decisione l’avrei voluta prendere io. In quel momento stavo bene e potevo continuare […]. Non ho mai preteso niente, ero disposto a giocare quando si riteneva opportuno. Ma mi hanno girato le spalle e non mi hanno dato la possibilità di dimostrare quanto potevo dare. Questo mi è dispiaciuto molto“.

Un addio che lo ha portato lontano da Trigoria: “La Roma mi manca. Sono cresciuto là e morirò lì dentro. Per me era impensabile un giorno cambiare strada, ma stavo con le spalle al muro e dovevo prendere una decisione simile […]“.

Francesco Totti
Francesco Totti

“Mi piacerebbe fare l’attore”

Per Totti in futuro potrebbero aprirsi anche le porte del cinema. “Io sul set mi diverto – ha ammesso l’ex calciatore – la cosa principale è che io non recito, sono me stesso. Mi viene naturale, mi viene facile. Infatti gli autori, i cameramen, queste persone abituate con gli attori veri, quando stanno con me pensano di dover girare diverse scene. E invece è buona la prima. Mi hanno sempre detto che sono un attore nato. Sono quelle cose che hai dentro e non sai di avere“.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 12-03-2021


Europa League, tris della Roma allo Shakhtar. Pari Milan contro lo United

Diritti tv, Dazn tratta con Persidera per portare la Serie A sul digitale terrestre