Il governo lavora per mettere a punto il calendario dell’allentamento delle restrizioni contro la diffusione del Covid.

Arrivati alla metà del mese di febbraio inizia a prendere forma il calendario delle riaperture: la data chiave da segnare sul calendario è quella del 31 marzo, data di scadenza dello stato di emergenza, che non dovrebbe essere prorogato, salvo ovviamente clamorosi colpi di scena.

Evidentemente, ed è bene sottolinearlo, non si tratterà di un improvviso smantellamento di tutte le misure attualmente in vigore ma di un percorso a tappe per arrivare alla fine dell’estate alla nuova normalità dopo il dramma del Covid.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Covid, il calendario delle riaperture

La prima data da tenere a mente è quella del 10 marzo, quando sarà possibile tornare a consumare cibi e bevande in cinema e teatri. L’allentamento delle misure era in programma per la fine del mese di marzo ma, valutando la situazione epidemiologica, il governo ha deciso di anticipare i tempi.

Sempre dal 10 marzo sarà possibile andare a fare visita ai parenti che si trovano in ospedale e in strutture sanitarie. I guariti dal Covid dopo aver completato il ciclo vaccinale primario potranno entrare con un tampone. I vaccinati con tre dosi potranno accedere alla struttura anche senza tampone.

Il Green Pass

Capitolo Green Pass. La certificazione verde resterà in vigore anche dopo il 31 marzo ma dalla fine dello stato di emergenza si procederà con un allentamento delle regole. La certificazione verde resterà quasi sicuramente obbligatoria per i lavoratori anche perché fino al 15 giugno resta in vigore l’obbligo vaccinale per gli over 50. La certificazione verde, almeno in un primo momento, sarà obbligatoria anche per i luoghi al chiuso e i mezzi di trasporto. Andando per esclusione, da inizio aprile il green pass potrebbe essere eliminato per le attività all’aperto e i negozi.

Green Pass
Green Pass

Il sistema a colori

Un altra misura al vaglio del governo è quella dell’abolizione del sistema a colori. L’ipotesi al vaglio è quella di abolire la zona Gialla e la zona Arancione e lasciare attiva solo la zona Rossa che scatterebbe a fronte di un focolaio.

I mezzi di trasporto

Per autobus e metro potrebbero cambiare le regole. Si valuta la possibilità, per gli studenti over 12, di salire sui mezzi pubblici senza Super Green Pass ma con tampone negativo. Scenario non proprio comodo e non proprio economico, in realtà.

La capienza degli stadi, la prima tappa sul calendario delle riaperture

Da metà febbraio la capienza negli stadi torna al 75% e da aprile si potrebbe tornare al 100%. Nei palazzetti si potrebbe arrivare, ad aprile, alla soglia del settantacinque per cento.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 18-02-2022


Crisi Ucraina, l’Estonia svela gli obiettivi di Mosca

Covid, preoccupa la diffusione della nuova sottovariante di Omicron