La Maserati ritorna in Formula 1? La casa automobilistica potrebbe prendere il posto dell’Alfa Romeo.

ROMA – La Maserati ritorna in Formula 1? L’indiscrezione è stata lanciata da RaceFans. Secondo la testata di motori, il marchio automobilistico potrebbe prendere il posto dell’Alfa Romeo in collaborazione con la Sauber.

La scuderia svizzera, infatti, ha deciso di continuare la sua avventura nel circus e di farlo con la Ferrari. Da decidere, ora, se ad accompagnarla in questo cammino sarà ancora una volta l’Alfa Romeo o potrebbe nascere una nuova collaborazione con Maserati. I ragionamenti sono in corso e Stellantis deve sciogliere ancora i dubbi.

L’ipotesi Maserati

La Maserati potrebbe presto ritornare in Formula 1. Nelle intenzioni di Stellantis c’è l’intenzione di entrare presto nel circus. Le scelte di Tavares di inserire nel nuovo gruppo gli ex Renault Cyril Abitebou e Thierry Koskas sono un chiaro segnale delle intenzioni del nuovo gruppo.

Un ingresso indipendente che potrà avvenire solamente nei prossimi anni. Non esiste un dipartimento Motorsport autonomo in Stellantis e, per questo, si valuta la possibilità di instaurare una collaborazione con la Sauber. L’Alfa Romeo sembra essere intenzionata a fare un passo indietro per dedicarsi ad altri obiettivi. Per questo si valuta l’ipotesi di dare una possibilità di un ritorno della Maserati dal 2022.

Logo Formula 1 2020
fonte foto https://twitter.com/F1Media

Le scommesse Maserati e Schumi jr. per la Sauber

Il 2022 per la Sauber potrebbe essere un anno speciale. L’ipotesi di riportare in Formula 1 la Maserati è sicuramente molto suggestiva e non si esclude la possibilità di affidare una monoposto a Mick Schumacher. Due nomi leggende dei motori che dovrebbero consentire alla scuderia svizzera di vivere una stagione importante anche dal punto di vista economico e di visibilità.

I dubbi saranno sciolti solamente nelle prossime settimane e dopo le decisioni prese anche dall’Alfa Romero.

fonte foto copertina https://twitter.com/F1Media


Alitalia, pronta la richiesta di ristori all’Ue

Il team di Lucio Cecchinello in MotoGP fino al 2026