Tragedia in Iraq, battello si ribalta nel Tigri: decine di morti

Un battello con centosettanta persone a bordo si ribalta nel fiume Tigri (Iraq). Decine di persone morte annegate, tra le vittime soprattutto donne e bambini.

È di decine di vittime il bilancio dell’incidente avvenuto in Iraq, dove un battello si è rovesciato mentre navigava sul fiume Tigri. A bordo delle imbarcazioni si trovavano decine di persone che stavano festeggiando il capodanno iraniano. L’incidente sarebbe avvenuto nei pressi di Mosul, nella zona settentrionale del paese.

Iraq, battello ribaltato nel fiume Tigri

Sarebbero state almeno 170 le persone che si trovavano a bordo del battello che si è ribaltato nel fiume Tigri. L’imbarcazione stava trasportando diverse famiglie che stavano festeggiando il capodanno iraniano, che coincide con l’inizio della primavera.

Battello ribaltato in Iraq, il bilancio

Stando alle informazioni acquisite, molte delle persone che si trovavano a bordo dell’imbarcazione non sapevano nuotare e sarebbero annegate. Il primo bilancio, purtroppo non definitivo, parla di trentacinque corpi senza vita recuperati dalle autorità. Il timore è che il bilancio possa aggravarsi nel corso delle ore.

I successivi aggiornamenti non ufficiali hanno alzato a sessanta il numero delle vittime del tragico incidente.

I media locali fanno sapere che tra le vittime, purtroppo, ci sarebbero soprattutto donne e bambini, trascinati a fondo dalla corrente del fiume.

Le cause dell’incidente

Ancora da chiarire la cause e la dinamica dell’incidente. Secondo le prime testimonianze l’imbarcazione era stata riempita al limite delle sue capacità e si sarebbe ribaltato a causa della corrente, che sarebbe stata più forte del solito. Da capire se i responsabili dell’imbarcazione abbiano fatto salire a bordo del battello più persone di quanto l’imbarcazione potesse trasportarne anche alla luce delle condizioni delle acque.

ultimo aggiornamento: 21-03-2019

X