La ricerca dell’Istat evidenzia l’aumento dei prezzi al consumo. Stabile l’inflazione.

ROMA – L’Istat lancia un nuovo allarme per l’economia italiana. Le ricerche effettuate dall’Istituto di statistica hanno evidenziato nel 2018 un aumento dei prezzi al consumo dell’1,2% mentre resta più o meno stabile l’inflazione (+0,7%).

Addentrandoci nel mese di dicembre il tasso di inflazione scende all’1,1%, un piccolo rallentamento rispetto all’1,6% (-0,5%) rispetto al mese di novembre.

risconti
risconti

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Istat, i rincari hanno colpito le famiglie meno abbienti

Secondo quanto riferito dall’Istat questo leggero aumento dei prezzi ha colpito le famiglie meno abbienti. Dagli studi viene evidenziato come il 20% dei nuclei con meno possibilità economiche ha subito un aumento dell’inflazione fino all’1,5% mentre quella dei più ricchi è scesa all’1,1%, dilatando ancora di più la forbice tra i due gruppi.

Ritornando all’andamento dei prezzi del carrello della spesa l’Istituto di ricerca lo ha visto a ribasso. Per i prodotti a largo consumo i costi dei beni alimentari e per la cura della persona e della casa hanno subito una crescita del +0,7% rispetto al +0,9%. Nell’intero anno la media dei rincari è dell’1,2%. Una percentuale che conferma il tasso di inflazione generale e soprattutto che subisce una frenata rispetto al 2017 quando era 1,5%. Cifre che confermano un momento non semplice per l’economia italiana.

I numeri non sono stati commentati dal Governo che continua a lavorare per cercare di rilanciare l’economia italiana. La maggioranza è sicura che attraverso il reddito di cittadinanza e la quota 100 l’Italia riuscirà a rilanciarsi nei prossimi mesi. I risultati arriveranno solamente fra un po’ di tempo ma l’alleanza giallo-verde spera di rispettare le previsioni e portare a casa i primi riscontri di una politica che vede al centro il lavoro e i giovani. In questo gennaio l’Istat ha confermato che il 2018 è stato un anno a fasi alterne anche se i numeri continuano ad essere negativi per le famiglie meno abbienti.

fonte foto copertina https://pixabay.com/it/business-finanza-economia-denaro-1908846/

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 16-01-2019


Reddito di cittadinanza e quota 100, i dubbi del Tesoro sulle coperture

Esselunga, le quote a Marina Caprotti e alla madre