Italia, la conferenza stampa di Roberto Mancini

La conferenza stampa di Mancini apre i due giorni di stage dell’Italia: “Le porte sono aperte a tutti. Zaniolo? Deve continuare così”.

COVERCIANO (FIRENZE) – I cancelli di Coverciano si aprono per i due giorni di stage. A dare il via a questi allenamenti è la conferenza stampa di Roberto Mancini: “Prima di tutto – dichiara – voglio ringraziare i club che hanno permesso questa iniziativa. Serve per ritrovarci dopo qualche mese di stop e anche scoprire giocatori che finora non ho ancora visto“. (I CONVOCATI)

Sul prossimo Europeo – “Fino a questo momento sono soddisfatto anche perché i giovani stanno crescendo e giocando con maggiore continuità. Siamo una squadra forte, una rosa ricca di talenti ma anche di giocatori con più esperienza. Quando mancano, vedi la Juventus, si sente ma sono sicuro che si riprenderanno“.

Sull’Inter – “La stagione è sempre molto lunga quindi può capitare di trovare momenti di difficoltà. Nei momenti così bisogna tenere duro e cercare di uscirne il prima possibile“.

Roberto Mancini Italia Giovanni Branchini convocati Italia
Roberto Mancini Italia

Italia, la conferenza stampa di Roberto Mancini

Roberto Mancini si sofferma anche sui singoli: “Zaniolo sta trovando continuità e può giocare con questa maglia. Ha avuto una crescita molto rapida ma ora deve continuare così. Le porte della Nazionali sono aperte a tutti, anche a Balotelli“.

Su Quagliarella – “Sta giocando bene e soprattutto segnando. Merita la convocazione ma sa benissimo che potrà esserci o no“.

Su Cutrone – “E’ uno dei giocatori che stiamo tenendo maggiormente sotto osservazione. Ci sarà nel futuro. La speranza nostra è che chi fatica a segnare in questo periodo si sblocchi il prima possibile“.

Su Chiesa – “Al padre ho detto che doveva fare più gol perché per uno come lui le reti devono fare parte del bagaglio tecnico. Corre molto ma sicuramente ha ampi margini di crescita per il futuro“.

Su Benassi – “Ha qualità importanti e per questo lo abbiamo seguito ma lo seguiremo anche in futuro“.

fonte foto copertina https://twitter.com/FIGC

ultimo aggiornamento: 04-02-2019

X