Un ragazzo italiano sarebbe finito in manette a Tenerife per aver sfregiato con l’acido la sua ex. La ragazza non è in pericolo di vita.

TENERIFE (SPAGNA) – Stava ritornando in Italia ma la testimonianza della sua ex fidanzata è stata fondamentale per l’arresto di un ragazzo italiano. Secondo quanto riportato da El Mundo, l’uomo avrebbe sfregiato la 25enne con l’acido nella serata di martedì 20 novembre.

Immediatamente soccorsa, la giovane è stata ricoverata ma dopo qualche giorno è potuta tornare a casa. Durante l’interrogatorio con le autorità locali ha dichiarato che l’aggressione era stata opera del suo ex compagno, fermato poco prima di imbarcarsi per l’Italia. L’uomo sarà ascoltato a breve dagli inquirenti per spiegare il motivo di questo insano gesto.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Polizia di Barcellona
Fonte foto: https://twitter.com/Adnkronos

Tenerife, ragazzo italiano fermato per aver aggredito la sua ex fidanzata

El Mundo racconta nei dettagli la storia. Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo, l’uomo era arrivato con una figlia avuta da una precedente relazione in Spagna. Possibile che i due si siano incontrati e al termine dell’ennesimo litigio è scattata l’aggressione con l’acido.

Nelle vicinanze c’era una pattuglia della polizia locale che è arrivata subito sul posto ed ha soccorso la ragazza. La giovane è stata trasportata in ospedale dove ha trascorso la notte prima di essere dimessa. Agli inquirenti la vittima ha detto di essere stata aggredita dal suo ex fidanzato. In precedenza – sempre secondo una ricostruzione dei media spagnoli – la 25enne avrebbe ricevuto diversi messaggi minacciosi dal fermato. Sulla vicenda indagano le autorità locali con la Farnesina che vigila con attenzione.

fonte foto copertina https://twitter.com/Adnkronos


Russia in lutto: morto Igor Korobov, il capo dell’intelligence militare

Brexit, May: “Se il Parlamento tentasse di bloccarla sarebbe tradimento”