Igor Korobov, capo dell’intelligence militare russa, è morto all’età di 62 anni dopo una lunga malattia. Gizunov favorito per la sua successione.

MOSCA (RUSSIA) – Lutto in Russia. Si è spento dopo una lunga malattia il capo dell’intelligence militare, Igor Korobov. Secondo quanto riportato da Meduza, il militare ha iniziato ad avere dei problemi di salute dopo una sfuriata di Putin arrivata nel settembre 2018. Il leader del Cremlino non aveva accettato le voci che volevano il Gru come uno dei responsabili dell’operazione contro Sergei Skripal in Inghilterra.

Igor Korobov morto, per lui decisivo il caso Skripal

La carriera militare di Igor Korobov era iniziata nel 1973 e dopo soli 9 anni era riuscito ad entrare nell’intelligence militare russa. Nel 2016 è diventato il leader delle forze armate in seguito alla morte del suo predecessore Igor Sergun. L’uomo sembra essere deceduto per un infarto vicino Mosca ma secondo elle indiscrezioni che arrivano dall’America, il comandante potrebbe essere deceduto un anno prima in Libano.

Una leadership non semplice per Igor Korobov che era stato individuato sin dall’inizio come uno dei principali responsabili del caso Skripal in Inghilterra. Proprio per questo erano diverse le voci che volevano le sue dimissioni ma le condizioni di salute non ottimali hanno fatto arrivare prima la morte.

In Russia è già partito il toto successore con Segey Gizunov il grande favorito. Il generale del GRU è uno degli uomini di fiducia di Putin e la scelta potrebbe cadere su di lui per permettere al leader russo di avere un punto di riferimento anche nell’intelligence militare. La decisione verrà presa nelle prossime settimane.

fonte foto copertina https://twitter.com/MoscowTimes

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
esteri Igor Korobov intelligence militare Russia Vladimir Putin

ultimo aggiornamento: 22-11-2018


L’Unione Europea bacchetta l’Italia sui rifiuti e sui vaccini

Tenerife, sfregia l’ex con l’acido: in manette un italiano