L’Arabia Saudita ammette la morte di Jamal Khashoggi. Il giornalista sarebbe morto in seguito a una colluttazione nella sede del Consolato a Istanbul.

Jamal Khashoggi è morto in seguito a una colluttazione. È questa la versione dei fatti fornita dalle autorità saudite a distanza di giorni dalla scomparsa del giornalista, intorno al quale restano ancora troppi dubbi da chiarire. Le prime indiscrezioni emerse avevano svelato dettagli inquietanti che porterebbero a pensare a una eliminazione intenzionale e premeditata di un oppositore del regime.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Jamal Khashoggi è morto: la rivelazione dell’Arabia Saudita a diciotto giorni dalla scomparsa del giornalista

L’Arabia Saudita ha ammesso la morte del giornalista Jamal Khashoggi diciotto giorni dopo la sua scomparsa, un ritardo ingiustificabile e che solleva molte perplessità sulla versione ufficiale, secondo cui l’uomo sarebbe morto in seguito a una colluttazione.

Ambulanza
Ambulanza

Resti ritrovati dopo diversi giorni

Uno dei punti interrogativi è sempre stato il corpo di Jamal. La Procura di Istanbul non lo ha trovato immediatamente. Sembra che l’uomo, già senza vita, sia stato caricato su un minivan e sia stato trasportato dal Consolato saudita fino alla casa del Console, da dove poi sarebbe stato nuovamente trasferito in un luogo sconosciuto.

I resti del giornalista saudita sono stati trovati nell’ottobre 2018 su richiesta di Erdogan. Il mistero sulla morte comunque restano a distanza di diversi anni.

Diciannove persone arrestate per l’omicidio di Khashoggi

Per l’omicidio di Jamal Khashoggi sono state arrestate diciannove persone, mentre alcuni uomini ai vertici dei servizi segreti sono stati rimossi dal proprio incarico. La rivelazione da parte dell’Arabia Saudita è arrivata dopo il duro attacco di Donald Trump, che aveva promesso conseguenze serie per i mandanti dell’omicidio di Khashoggi.

L’ultimo fermo è avvenuto nella giornata di martedì 7 dicembre 2021 a Parigi. Un 33enne è stato arrestato in aeroporto mentre stava per partire per Riad. Gli accertamenti hanno svelato che il soggetto non era legato alla morte del giornalista. Di fatto le autorità hanno fermato la persona sbagliata.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-12-2021


Covid, obbligo vaccinale in Italia: “Legittima discussione in corso”

Nuova ondata di maltempo in Italia. A La Thuile scialpinista morto dopo essere stato travolto da una valanga