Lancia Y Mya: la versione 2016 della city car italiana per eccellenza

Presentata sul mercato nell’aprile 2016, la Lancia Y Mya è una versione più sfarzosa della Ypsilon, impreziosita da dettagli di pregio applicati a interni ed esterni.

La Lancia Y Mya è una serie speciale della gamma Lancia Ypsilon (arricchita a febbraio 2018 da tre nuovi allestimenti) presentata al pubblico nel corso del porte aperte del 16 e 17 aprile del 2016. Senza apportare alcun cambiamento significativo al design della fortunata city car prodotta dal marchio FCA, questa versione si distingue per i dettagli lussuosi, realizzati con materiali di pregio.

Scheda tecnica Lancia Y Mya

La Lancia Ypsilon Mya è una city car con conformazione da berlina a cinque porte e una capacità di 4 posti. È lunga 3.840 mm, è larga 1.680 mm ed è alta 1.520 mm; ha un passo di 2.390 mm e una massa a pieno carico di poso superiore alla tonnellata (1.040 kg). Il bagagliaio ha una capienza che va da un minimo di 245 ad un massimo di 940 dm cubici mentre la capienza del serbatoio è di 40 litri. I pneumatici di serie, sia anteriori che posteriori, sono del tipo 185/55 R15 82H, mentre quelli 195/45 R16 84H sono opzionali.

Gli esterni e gli interni

Come detto, la principale caratteristica distintiva della versione ‘Mya’ della Ypsilon consiste in una serie di pregevoli dettagli estetici, pensati esclusivamente per questo allestimento con il quale debuttano due nuove tonalità di carrozzeria: Grigio Ardesia e Grigio Lunare (disponibile come optional per 750 euro).

Altro ‘tocco’ riguardevole sono i cerchi in lega da 16” di colore nero lucido con effetto diamantato (un accessorio da 300 euro), che fanno parte dell’offerta specifica di questa serie, così come i vetri posteriori scuri. Tra i dettagli che impreziosiscono ulteriormente la Ypsilon Mya ci sono alcuni inserti satinati, come ad esempio le modanature del profilo superiore della mascherina, le maniglie delle porte anteriori (quelle posteriori sono incassate nel punto di giunzione dei montanti) e le calotte degli specchietti retrovisori.

Il restyling e l’aggiornamento dei materiali ha ovviamente investito anche gli interni. In particolare, i sedili anteriori presentano una parte centrale in Alcantara, i poggiatesta griffati con il logo Ypsilon, la seduta in tessuto stampato blu con effetto Denim e cuciture a contrasto che richiamano i nuovi colori della carrozzeria. L’abbinamento cromatico viene esteso anche ad altre componenti dell’abitacolo, come ad esempio il volante a tre razze (con comandi radio Uconnect integrati) regolabile in altezza e profondità, la cuffia del cambio, le cinture di sicurezza e i contorni dei tappetini in velluto. Il rivestimento in tessuto blu è stato esteso anche ai pannelli delle portiere e al cruscotto.

Per il resto, Lancia propone intatto il design della vettura, con il frontale leggermente rastremato definito da linee che convergono verso il centro del prospetto con il logo Lancia a fare da raccordo tra le linee del cofano e quello della griglia frontale. Profili slanciati e vagamente appuntiti caratterizzano anche i gruppi ottici mentre le griglia inferiore dell’anteriore – segnata da una sottile banda in tinta con la carrozzeria – restituisce un aspetto vagamente sportivo, grazie anche alla fascia inferiore in rilievo.

Lancia Y Mya
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/manuelspongia/8196472697/

Motorizzazioni Lancia Y Mya

L’allestimento ‘Mya’ viene abbinato a quattro diverse motorizzazioni, tutto omologate come Euro 6.

La power unit da 1.2 litri è disponibile sia con alimentazione a benzina che in versione bi-fuel benzina e GPL. Si tratta di un quattro cilindri in linea che eroga una potenza di 69 CV a 5.500 giri al minuto; è abbinata ad un cambio meccanico a cinque rapporti e alla trazione anteriore. Con questa motorizzazione, la Lancia Ypsilon Mya raggiunge una velocità massima pari a 163 km/h e può scattare da 0 a 100 km/h in 14.5 secondi. Stando ai dati dichiarati dal costruttore, i consumi sono i seguenti: 6.4 l/100 km in percorso urbano, 4.3 in ciclo extraurbano e 5.2 in quello misto, mentre le emissioni di CO2 sono 120 g per ogni chilometro percorso. La versione a GPL presenta le stesse caratteristiche, eccezion fatta per i consumi e le emissioni che sono tutte leggermente superiori.

L’altra motorizzazione bi-fuel è il motore TwinAir Turbo alimentato a benzina/metano da 0.9 litri: un due cilindri in linea da 875 cc di cilindrata in grado di sviluppare 85 CV a 5.500 giri al minuto. Anche questa versione è a trazione anteriore ed abbinata ad una trasmissione meccanica a cinque marce. Le prestazioni sono leggermente migliori rispetto ai motori a benzina/GPL: la velocità massima dichiarata dal costruttore raggiunge i 169 km/h mentre l’accelerazione da 0 a 100 km/h è di 13.1 secondi.

Per ciò che concerne i motori diesel, invece, la Lancia Y Mya offre due versioni del 4 cilindri in linea Multijet da 1.3 litri: una da 80 CV e una da 95 CV. La prima raggiunge una velocità massima di 170 km/h, la seconda 183 km/h. L’accelerazione da 0 a 100 km/h è di 12 secondi netti per l’allestimento da 80 CV e di 11.4 secondi per quella da 95. I consumi sono i medesimi e si presentano più contenuti rispetto alle varianti alimentate a benzina. In ciclo urbano, il dispendio di carburante è di 4.7 litri ogni 100 km, in percorso extraurbano è 3.2 l mentre in ciclo combinato corrisponde a 3.8 litri ogni 100 km percorsi.

Dotazione di serie e optional

Tra gli accessori offerti di serie per la Lancia Ypsilon Mya figurano il climatizzatore manuale con filtro anti polvere, i sensori di parcheggio e il servosterzo; a richiesta è possibile usufruire dei servizi Uniconnect Live mentre il climatizzatore automatico è opzionale e costa 500 euro. L’allestimento offre anche la possibilità di scegliere tra diverse tinte metallizzate per la carrozzeria, tutte disponibili come optional a pagamento: Nero Vulcano, Blu di Blu, Bianco Neve e Grigio Lunare.

Per ciò che riguarda i dispositivi di sicurezza, la dotazione di serie per la gamma comprende l’aggancio per il seggiolino bambini, l’airbag laterale a protezione della testa, le cinture di sicurezza con pretensionatore e immobilizzatore. L’accessorio a pagamento più costoso è il tetto apribile elettrico, per il quale è necessario spendere ben 1.000 euro.

Il prezzo della Lancia Y Mya

Il prezzo di listino della Lancia Y Mya varia a seconda della motorizzazioni abbinate. La versione più economica è quella che offre il 1.2 litri a benzina, venduta a partire da 15.690 euro. Le varianti a doppia alimentazione sono più costose, rispettivamente 17.440 euro (GPL) e 19.440 euro (metano). Le due versioni della motorizzazione diesel hanno un prezzo di 18.440 euro.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/thomasbecker/22858943410/sizes/l/

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/manuelspongia/8196472697/

ultimo aggiornamento: 07-05-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X