Formula 1, Charles Leclerc: “È stato un sogno arriva qui. Sento la responsabilità di portare in alto il nome della Ferrari”.

Lunga intervista di Charles Leclerc ai microfoni de la Gazzetta dello Sport, con il Predestinato che ha parlato del suo amore per la Ferrari e del suo impegno per aprire un nuovo ciclo con la Rossa.

Leclerc, “Sento la responsabilità di portare in alto il nome della Ferrari”

Nella prima parte della sua intervista a la Gazzetta dello Sport, Charles Leclerc ha parlato del suo rapporto con la Ferrari e della responsabilità legata al guidare la Rossa.

“E sicuramente anche una grande responsabilità perché comunque la Ferrari rimane la Ferrari. E’ stato un sogno arrivare fin qui. E sono consapevole che è il sogno di tanti arrivare a Maranello. Dunque sento la responsabilità di portare in alto il nome della Ferrari. Questo momento non è facile in pista, c’è tanto lavoro da fare. Però è interessante avere un progetto comune così lungo. Consente di lavorare bene e di provare a costruire qualcosa di interessante, un nuovo ciclo. Sicuramente guidare una Ferrari è, insieme, un sogno che si realizza, una enorme responsabilità e un grandissimo onore”.

“Quest’anno sarà difficile vincere qualche Gran Premio”

Parlando del presente Leclerc ha parlato dell’evidente gap con le Mercedes: “Oggi è molto difficile vincere perché le Mercedes sono a un livello altissimo, si vede anche quest’anno. L’anno scorso ce l’abbiamo fatta su due piste, credo che comunque c’era forse l’opportunità di vincerne di più. Io ho fatto anche qualche errore però ho imparato da questi errori. Quest’anno realisticamente sarà molto difficile vincere qualche Gran Premio però proveremo in ogni modo e io darò tutto in pista“.

Chales Leclerc
Chales Leclerc

I problemi della Ferrari secondo Leclerc

Provando ad analizzare i problemi della monoposto, Leclerc ha fatto una panoramica dei limiti della Ferrari ammettendo che per fare un passo avanti è necessario arrivare a un pacchetto generale.

“E’ difficile puntare su una sola cosa, è proprio un problema generale. Abbiamo visto che sotto la pioggia è difficile, ma sull’asciutto abbiamo fatto fatica un po’ più nel settore 1 di Austria dove ci sono più rettilinei. Dunque non è solo una cosa solamente perché sennò sul bagnato, quando la macchina va, andremmo molto meglio, invece non è stato così e dunque dobbiamo lavorare su di un pacchetto generale per fare uno step migliore“.

2022, anno di cambiamento

Nel corso della sua intervista Leclerc ha parlato anche del 2022, anno chiave per la Formula 1 alla luce delle nuove regole che andranno a riequilibrare i rapporti di forza. magari regalando liete sorprese.

“Adesso è un momento assai complesso per la scuderia, dunque ci vorrà abbastanza tempo. Quanto, ora, non lo so. Però credo che nel 2022 ci sarà un rilevante cambiamento di regole e quella sarà una grandissima opportunità per cambiare le cose. E noi dobbiamo lavorare per cambiarle nel 2022, per aprire un nuovo ciclo di successi Ferrari”.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Charles Leclerc evidenza ferrari Formula 1 motori

ultimo aggiornamento: 05-08-2020


Il Ponte di Genova riaperto al traffico (VIDEO)

Formula 1, polemica per il poster del Gp di Monza. Il Centrosinistra: “Stile fascista”