Libia, il premier Giuseppe Conte esprime la sua preoccupazione: Abbiamo una strategia precisa, serve una soluzione politica.

Il governo italiano si divide sulla questione libica e sui contraccolpi del caos soprattutto per quanto riguarda la questione migranti. Nei giorni scorsi il premier Giuseppe Conte, istituendo un gabinetto per il monitoraggio della situazione, aveva avvertito Salvini che non sarebbero state apprezzate ingerenze nella questione. Il problema sorge di fronte al fatto che il caos in Libia rischia di coincidere con un’emergenza migranti che il governo italiano dovrà affrontare.

Giuseppe Conte sulla Libia: Dobbiamo assolutamente scongiurare che prosegua questo conflitto armato

Da Campobasso, dove si è recato per motivi istituzionali, il premier Giuseppe Conte è tornato a parlare della Libia esprimendo tutta la sua preoccupazione.

“Stiamo sempre seguendo l’evoluzione in Libia, oggi è una giornata molto impegnativa, siamo preoccupati, dobbiamo assolutamente scongiurare che possa proseguire questo conflitto armato. Abbiamo una precisa strategia, vogliamo una soluzione politica, farò di tutto perché tutti gli attori libici, ivi compresi gli esponenti della comunità internazionale, lavorino con noi per una soluzione pacifica”.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Matteo Salvini: Sui temi di controllo dei confini e criminalità organizzata sono io a decidere

Anche Matteo Salvini ha parlato della questione libica concentrandosi sull’emergenza immigrazione scaturita dal conflitto armato. Rispondendo a Di Maio e a Trenta, il numero uno del Viminale ha fatto sapere che non è intenzionato ad accettare invasioni di campo per quanto riguarda la gestione dei migranti.

“Rispetto il lavoro del collega di Maio che si occupa di lavoro, ma sui temi di controllo dei confini e di criminalità organizzata sono io a decidere”


Microsoft, account Outlook hackerati: il comunicato

Libia, bilaterale Conte-Al Thani. Il premier italiano: Auspichiamo un cessate il fuoco immediato