Caos Autostrade in Liguria, via i pedaggi su 150 chilometri

Caos autostrade in Liguria, Toti presenta esposto in Procura. Via i pedaggi su altri 150 chilometri

Liguria intrappolata dalle sue autostrade. Gravi ripercussioni economiche per la città di Genova (ma non solo). Esposto in procura contro il Mit.

Inizia un altro fine settimana da bollino nero per la Liguria, ancora alle prese con le Autostrade bloccate dai lavori e dai cantieri. Alla luce della situazione e dei disagi per gli automobilisti, Aspi ha deciso di rimuovere i pedaggi su 150 chilometri di tratta regionale.

Caos autostrade sulla Liguria, un altro fine settimana da bollino nero

La situazione sulla rete autostradale della Liguria è critica. I cantieri per i lavori nelle gallerie stanno paralizzando o fortemente rallentando la circolazione creando disagi economici alla Regione e alle imprese della zona.

Toti, esposto in Procura contro il Mit

Evidentemente esasperato dalla situazione, il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha deciso di presentare un esposto in Procura contro il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Lo stesso Toti ha confermato la notizia e ha specificato i motivi che lo hanno spinto ad agire.

“Nell’esposto sottolineiamo l’inottemperanza di un’ordinanza regionale firmata 3 giorni fa da parte del ministero. Sottolineiamo che il piano di sicurezza strutturale delle gallerie non tiene conto delle esigenze di un piano di sicurezza funzionale del traffico. Sottolineiamo che arrivano reiterati allarmi da tutti i nostri 118, i nostri pronto soccorso e ospedali per i trasporti di emergenza o ordinari […]. Chiediamo alla procura di assumere, ove lo ritenga, le conseguenti iniziative a fronte di un piano che sta mettendo a grave rischio tante persone nel territorio”.

Cosco ‘sconsiglia’ il porto di Genova

La situazione è grave anche dal punto di vista economico per la città di Genova, duramente colpita prima dalla tragedia del Ponte Morandi e poi dal coronavirus.

Cosco ha sconsigliato ai propri clienti di usare il porto di Genova per le spedizioni. Il consiglio è quello di usare le strutture alternative a disposizione come La Spezia, Ravenna, Trieste e Venezia.

Autostrade, ‘via i pedaggi’ su 150 chilometri

ASPI ha deciso, alla luce della situazione complicata per gli automobilisti, di sospendere il pedaggio su alcune tratte della rete per un totale di 150 chilometri.

“Autostrade per l’Italia dati i rilevanti disagi sulle tratte liguri generati dalla concentrazione di attività di ispezione e manutenzione delle gallerie […] ha stabilito da oggi un’ulteriore estensione delle esenzioni tariffarie rispetto a quelle già in essere dallo scorso 2 giugno. Oltre alle gratuità già attive per il traffico locale sulla rete ligure, da sabato 4 luglio entreranno in vigore anche altre agevolazioni, valide per tutti i veicoli, indipendentemente dalla provenienza, che percorrono alcuni tratti in entrambe le direzioni”.

La zona interessata dall’esenzione è quella compresa tra Lavagna e Genova Ovest, Varazze-Genova Aeroporto e Ovada-Genova

Con una seconda nota Aspi specifica che non ci saranno barriere alzate e che gli automobilisti dovranno procedere con una richiesta di rimborso.

“In relazione alla decisione di ampliare l’esenzione totale del pedaggio su numerose tratte liguri per tutti i veicoli, indipendentemente dalla provenienza o destinazione, solo per la giornata di sabato 4 luglio, tale esenzione sarà riconosciuta a seguito di richiesta di rimborso da inviare alla casella di posta elettronica info@autostrade.it”.

“Gli utenti che pagano tramite contanti dovranno richiedere la ricevuta al momento del pagamento e allegarla alla richiesta di rimborso indicando il numero di targa del veicolo. Per gli utenti Telepass o carte sarà sufficiente comunicare il numero del titolo. Il rimborso sarà celermente disposto tramite bonifico bancario”.

ultimo aggiornamento: 04-07-2020

X