Luciana Littizzetto non perdona: il benvenuto ad Amadeus "citando" la Meloni
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Luciana Littizzetto non perdona: il benvenuto ad Amadeus “citando” la Meloni

Luciana Littizzetto

Pungente come sempre Luciana Littizzetto che ha dato il benvenuto sul Nove ad Amadeus con la consueta letterina a ‘Che Tempo Che Fa’.

Il passaggio di Amadeus a Discovery con la nuova avventura sul Nove è stata accolta in modo molto positivo anche dai “futuri” colleghi. In particolare da Luciana Littizzetto che nel corso dell’ultima puntata di ‘Che Tempo Che Fa’, ha dedicato proprio al conduttore la sua letterina dove non sono mancati passaggi pungenti che hanno chiamato in causa la Rai, la Premier Meloni e non solo.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Luciana Littizzetto
Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto, la letterina ad Amadeus

“Hai preso il pacco numero 9 ed eccoti qui. Niente più Rai, hai rifiutato l’offerta e sei andato avanti. Hai fatto bene, quello che decidi della tua vita e della tua carriera sono Affari Tuoi”, ha esordito la Littizzetto nel consueto monologo con la sua letterina rivolgendosi ad Amadeus.

“È vero, passare da 1 a 9 è tanta roba, siamo nel tasto di periferia del telecomando, ma qui nessuno ti romperà le pal***e per un bacio di Rosa Chemical o per una canzone di Ghali. So che ti mancheranno un po’ i pacchi, ma credimi, in Rai i pacchi li stanno tirando un po’ a tutti, te ne farai una ragione”, ha aggiunto con particolari frecciate alla Rai e al Governo Meloni.

“Caro Umberto Amedeo, che detto così sembra il nome di un ospedale. Voglio ancora dire una cosa a tutti quelli che hanno scritto e detto di tutto in questi giorni. Non crediate che noi artisti siamo degli arieti di marmo che vanno avanti a dispetto di tutto. Noi siamo fragili. E molto. Abbiamo sempre bisogno di protezione, e soprattutto di riconoscimento da parte dell’azienda per cui lavoriamo. Come tutti i lavoratori. Si vede che Ama non si sentiva protetto, tutto lì. Facciamo un bellissimo mestiere, noi artisti, pagato anche bene, ma chi sale sul palco o sta davanti alle telecamere è nudo, si gioca tutto. Non può barare. Se lo fa, prima o poi, il pubblico lo sgama e cambia canale. E se il pubblico cambia canale sei finito. Se invece resti e duri nel tempo è perché a modo tuo, con i tuoi difetti, e con le tue qualità, vali. Quindi Ama sii contentone. Benvenuto! Noi siamo contentoni per te”.

“Come IL PREMIER, IL Meloni”

Il caloroso benvenuto della comica ad Amadeus è poi andato avanti e le sue parole sono state ben riprese anche sui canali social della trasmissione.

“Benvenuto sul Nove. Ricordati, mi raccomando, che si dice al maschile, IL NOVE, come IL PREMIER. IL Meloni. Benvenuto a nome mio, di Fabio, di Crozza e di tutti quelli che sono qui da un pezzo, soprattutto della dottoressa Schiacciabrufoli che vedendo il tuo nasone già si immagina affari d’oro con i tuoi punti neri”, ha detto con tanti riferimenti evidenti anche alla premier Meloni e non solo.

Di seguito anche il post su X della trasmissione con alcuni passaggi della letterina della comica:

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 22 Aprile 2024 13:31

Gasparri spara a zero sul caso Scurati: “I documenti dimostreranno la verità”

nl pixel