Arrestato sindaco leghista, Di Maio: Alle elezioni la scelta è tra noi e Tangentopoli

Verso le elezioni europee, Luigi Di Maio: “Il 26 maggio la scelta sarà tra noi e questa nuova tangentopoli. Il sistema dei partiti è ancora inquinato”.

Luigi Di Maio cavalca l’onda degli arresti e delle indagini in Lombardia per mandare una frecciatina alla Lega di Matteo Salvini. Gli ultimi sviluppi investigativi hanno portato infatti all’arresto del sindaco leghista di Legnano, un altro colpo al Carroccio dopo il caso Siri.

Elezioni europee, l’appello di Luigi Di Maio: Il 26 maggio la scelta sarà tra noi e questa nuova tangentopoli

Con un post condiviso sulla propria pagina Facebook, il leader del Movimento Cinque Stelle ha commentato le indagini in Lombardia che hanno portato all’arresto o all’iscrizione nel registro degli indagati di diversi politici di spicco nel panorama lombardo.

“Sono molto preoccupato per i casi emersi in questi giorni di arresti e indagati tutti per casi di tangenti e corruzione, che hanno coinvolto sia la destra che la sinistra. C’è un’evidenza, ovvero che il sistema dei partiti continua ad essere fortemente inquinato, spuntano tangenti ovunque, giorno dopo giorno e la scelta in vista delle europee sembra essere sempre più chiara: il 26 maggio la scelta sarà tra noi e questa nuova tangentopoli“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Matteo Salvini: Ho fiducia nei miei uomini

Decisamente più freddo invece Matteo Salvini, il quale ai microfoni dei giornalisti ha speso solo poche parole per commentare l’arresto del sindaco di Legnano, al momento ai domiciliari.

“Ho fiducia nei miei uomini e nei magistrati”, si è limitato a dire Matteo Salvini rinviando la polemica e respingendo il velato attacco del Movimento Cinque Stelle.

ultimo aggiornamento: 16-05-2019

X