L’uomo era stato accompagnato in Pronto Soccorso per febbre alta dopo la somministrazione del vaccino. Poi sarebbero emersi problemi al fegato.

Accertamenti in corso sul decesso di un uomo di 58 anni morto dieci giorni dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer. Dal punto di vista temporale si tratta di un caso sospetto, segnalato alle autorità competenti.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Macerata, uomo di 58 anni morto dieci giorni dopo la prima dose del vaccino Pfizer

Stando alla ricostruzione dei fatti, il 58enne si è vaccinato contro il Covid lo scorso 7 giugno e ha ricevuto una dose di Pfizer. La prima dose delle due previste per il completamento del ciclo vaccinale. Nei giorni successivi alla vaccinazione il soggetto ha avuto febbre alta ed è stato accompagnato in Pronto Soccorso. Dopo i primi accertamenti l’uomo è stato trasferito nel reparto di rianimazione. A distanza di pochi giorni i medici hanno optato per un trasferimento all’ospedale di Torrette per un problema epatico. Stando a quanto riferito da il Resto del Carlino, i medici avrebbero preso in considerazione un trapianto di fegato. Purtroppo l’uomo è morto poche ore dopo.

Ambulanza
Ambulanza

Gli accertamenti per stabilire le cause del decesso

L’ospedale ha disposto l’autopsia per chiarire le cause del decesso. Tra le ipotesi al vaglio c’è anche quella di una epatite fulminante. L’uomo, assicurano amici e parenti, era in buone condizioni di salute. Dopo anni dedicati alla corsa, l’uomo aveva deciso di dedicarsi alla bicicletta. E macinava chilometri. I medici dovranno chiarire le cause del decesso e dovranno stabilire se ci sia o meno un nesso con la somministrazione del vaccino.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

TAG:
coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 17-06-2021


Ecco quando potrebbe essere abolito l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto. Le ipotesi

Giallo a Ferrara, bimbo di un anno trovato morto in casa. La madre con ferite ai polsi