Stop di 24 ore alla campagna elettorale di Paolo Damilano: il candidato sindaco di Torino è stato colto da un lieve malore.

Paolo Damilano è stato costretto a sospendere la campagna elettorale per 24 ore a causa di un lieve malore. Lo ha reso noto lo staff del candidato sindaco facendo sapere che lo stop alla campagna è stato deciso su indicazione medica.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Lieve malore per Paolo Damilano, campagna elettorale sospesa per 24 ore

Non sono noti i dettagli clinici del malore che ha interessato il candidato sindaco in corsa per Torino. Lo staff ha comunicato che la sospensione di 24 ore della campagna elettorale è stata suggerita dai medici.

Alle ore 10.30 del 20 settembre Damilano avrebbe dovuto prendere parte ad un evento organizzato presso il mercato di Santa Rita a Torino. Nel corso dell’evento, organizzato da Fratelli d’Italia, il candidato sindaco avrebbe dovuto trattare temi legati al mondo del lavoro. Nel corso delle 24 ore in questione Damilano avrebbe dovuto prendere parte anche ad un confronto con ConfServizi Piemonte e Valle d’Aosta presso il Circolo dei Lettori.

Torino
Torino

I messaggi dal mondo della politica

Faccio a Paolo i migliori auguri di pronto recupero. La campagna elettorale è piuttosto impegnativa, Torino è piuttosto combattuta. In bocca al lupo a Paolo e a presto per le strade della città“, ha dichiarato Stefano Lo Russo nel porgere gli auguri di pronta guarigione a Damilano.

Caro Paolo, spero che tu possa riprenderti velocemente e ti porgo i miei sinceri auguri. Il confronto tra idee, anche le più distanti, è il sale della democrazia. Ti aspettiamo!”, ha dichiarato Sganga.

ultimo aggiornamento: 20-09-2021


Green Pass obbligatorio, partita la raccolta firme per referendum abrogativo. Le adesioni online preoccupano il governo

David Sassoli ricoverato per una polmonite