La Germania nella morsa del maltempo: rovesci a carattere temporalesco e inondazioni in diverse aree del Paese.

È di almeno 156 morti e centinaia dispersi il bilancio dell’ondata di maltempo che ha interessato la Germania con forti piogge e inondazioni che hanno colpito la zona occidentale del Paese. I Laender più colpiti sono il Norderno-Vestfalia e la Renania-Palatinato. La violenta ondata di maltempo ha interessato anche il Belgio, dove si contano le prime vittime, e la Francia.

Maltempo in Germania, piogge e inondazioni interessano diverse aree del Paese

La Germania è stata interessata da una violenta ondata di maltempo. In diverse aree del Paese si sono abbattute piogge intense a carattere temporalesco che hanno ingrossato i fiumi. Nel Comune di Schuld un fiume in piena ha spazzato via diverse case.

Le autorità federali delle zone colpite hanno dichiarato lo stato di emergenza. Si contano centinaia di migliaia di abitazioni senza elettricità. Diversi villaggi sono stati evacuati per motivi di sicurezza.

Si registrano inoltre problemi anche nelle vie di collegamento. Diversi tratti ferroviari sono stati chiusi alla circolazione dei treni.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Alluvione maltempo
Alluvione maltempo

Le operazioni di ricerca e soccorso

Le previsioni meteo non sono particolarmente incoraggianti, nel senso che anche nelle prossime ore è previsto maltempo su buona parte della Germania. Questo evidentemente complica le operazioni di ricerca e di soccorso e complica la situazione in quelle aree del Paese già allo stremo e messe a dura prova dalle inondazioni. Nella giornata di mercoledì un pompiere è morto durante le operazioni di salvataggio nei pressi di Altena.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

Il bilancio

Un primo bilancio comunicato dalla RAI parla di almeno quattro decessi e cinquanta persone che risultano disperse. Non si esclude purtroppo che il bilancio possa aggravarsi nelle prossime ore.

Il secondo bollettino diramato nella mattinata del 15 luglio conta più di 50 morti e decine di dispersi. I dati sono quelli riportati dalla Bild online.

Alla mattina del 16 luglio il primo bilancio parla di 81 vittime e più di 1.000 dispersi. Numeri drammatici che raccontano la catastrofe naturale che sta interessando il Paese. La cancelliera tedesca Angela Merkel si è detta sconvolta per la tragedia.

Al 18 luglio il bilancio conta almeno 156 morti solo per quanto riguarda la Germania. Nelle ore successive il bilancio è salito a 165 decessi.

Angela Merkel visita i luoghi del disastro

Nella giornata del 18 luglio Angela Merkel si è recata in visita nelle zone colpite dal dramma del maltempo, dove proseguono le operazioni da parte dei soccorritori.

“Non sappiamo nemmeno il numero delle persone scomparse. È tutto spaventoso”, ha commentato Angela Merkel.

Una reporter si imbratta nel fango per rendere più drammatico il servizio

Una reporter nella bufera in Germania. Come evidenziato da alcuni filmati pubblicati sui social, la giornalista si è imbrattata nel fango poco prima di andare in onda per rendere più drammatico il servizio televisivo. Immediate le scuse da parte della donna.

Problemi in Francia, Olanda e in Belgio

Anche alcune zone del Belgio e della Francia sono state colpite dalla violenta ondata di maltempo che sta flagellando in particolar modo la Germania. In territorio belga da segnalare almeno sei vittime e ingenti danni, ma il bilancio potrebbe aumentare nelle prossime ore.

Anche in Olanda e in Belgio ci sono allagamenti e purtroppo in Belgio le autorità hanno comunicato la presenza di vittime legate al maltempo.

Al 16 luglio in Belgio si contano 12 morti e cinque dispersi. Bilancio che si è aggravato nel corso dei giorni portando a 27 il numero delle vittime.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 18-07-2021


Maltempo, nubifragio a Palermo: strade allagate. Ingenti danni anche in Molise

Papa Francesco: “Fermiamo la corsa frenetica. Riposiamo davvero, spegniamo il telefonino”