Tensione in Algeria, migliaia di persone in strada contro il governo

Proteste in Algeria contro l’attuale governo. Migliaia di persone in strada per manifestare il proprio dissenso. Scontri con la polizia.

ALGERI (ALGERIA) – Sale la tensione in Algeria. Nella serata di venerdì 1° marzo 2019 migliaia di persone sono scese in strada per manifestare contro la quinta candidatura del presidente Abdelaziz Boutefika. In piazza anche agli altri candidati alle elezioni che si sono uniti ai cittadini.

I media locali parlano di scontri con la polizia che avrebbero portato ad un bilancio di un morto, oltre 60 feriti tra agenti e manifestanti e 45 arresti. La situazione sembra essere ritornata alla normalità ma non sono escluse delle nuove proteste nei prossimi giorni. Gli algerini sono pronti a continuare questa battaglia per cercare di vietare la candidatura al presidente Boutefika.

Algeria
fonte foto https://twitter.com/ROBZIK

Algeria, in piazza migliaia di persone contro la candidatura di Boutefika. L’ex premier Benflis: “Chiediamo uno stato democratico”

In strada sono scese anche diverse personalità politiche come per esempio l’ex premier Ali Benflis che ha parlato ai microfoni del sito tsa-algerie.com e riportato da Sky TG24: “Chiediamo uno Stato democratico, basato sulla sovranità popolare. Oggi, il popolo algerino nel suo complesso dirà no alla versione ufficiale, no alle minacce, no alla repressione, sì alla sovranità del popolo, sì alla vera cittadinanza per tutti“.

La gente – ribadisce Benflis – vuole la sua autodeterminazione. Come ha sconfitto il colonialismo, il popolo algerino dirà no ai governanti ingiusti e a colui che vuole governare il Paese senza la volontà degli algerini“.

La tensione in Algeria resta molto alta con la popolazione che scende in piazza per protestare contro la candidatura del presidente Bouteflika. Diversi gli scontri con la polizia che hanno causato oltre 50 feriti. La situazione sembra essere ritornata alla normalità ma non sono escluse altre manifestazioni nei prossimi giorni con le elezioni che sono sempre più vicine.

fonte foto copertina https://twitter.com/ROBZIK

ultimo aggiornamento: 02-03-2019

X